La dipendenza dai dolci è colpa dell’ansia

da , il

    La dipendenza dai dolci è colpa dell’ansia

    La dipendenza dai dolci è una condizione fisica e psicologica di grande importanza, perché è una dipendenza come le altre, grave, che può portare a seri problemi di salute, come i disturbi circolatori, oltre che estetici (uno su tutti l’obesità).

    Essere dipendenti dai dolci non è solo una conseguenza di una golosità irrefrenabile, ma ha radici più profonde, psicologiche e infatti è causata dall’ansia, un disturbo ormai così diffuso da essere considerato normale.

    Le sostanze dolci stimolano infatti la produzione di serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, calmando l’animo e diventando con il tempo una sorta di medicina cui ci si assuefa.

    Per questo chi soffre di ansia diventa dipendente dai dolci, perché è attraverso il loro consumo che può combatterla, o quantomeno attenuarla temporaneamente.

    Il rimedio più indicato è quello di recarsi da uno psicologo per cercare di curare l’ansia, mentre dal punto di vista alimentare, sarebbe opportuno consumare ‘cibi dolci’ soprattutto a colazione, il momento della giornata in cui sono più utili e facilmente smaltibili gli zuccheri, cercando di preferire latte, frutta e yogurt alla cioccolata o simili, così da ridurre l’apporto di grassi.