La postura corretta al pc: i segreti per evitare il mal d’ufficio

da , il

    La postura corretta al pc: i segreti per evitare il mal d’ufficio

    Sapere quale è la postura corretta al pc è cosa non da poco, soprattutto se si considera che il tempo che passiamo al computer è molto, se non troppo. A lavoro o a casa le regole sono le stesse se si vogliono evitare fastidi e disturbi alla postura e non solo. Anche in questi casi la prevenzione è infatti fondamentale. Anzitutto la postura corretta al pc richiede attenzioni al monitor e al piano di lavoro. In particolare, lo schermo dovrebbe avere un’inclinazione di 10/20 gradi, invece, la distanza dagli occhi dovrebbe essere compresa tra i 50 e i 70 cm.

    Per evitare problemi alla cervicale evitate anche di abbassare troppo e spesso il collo. Infine, tutti i dispositivi in uso (come il mouse) devono essere sullo stesso piano di lavoro. La postura corretta al pc riguarda anche le spalle che vanno tenute basse con il torace rilassato. La seduta da lavoro dovrebbe poi essere dotata di braccioli su cui poggiare gomito e braccia. Inoltre la sedia deve essere ergonomica, girevole (con 5 rotelle) e regolabile, sia in altezza che nell’angolazione.

    La postura corretta davanti al pc è con la schiena ben poggiata allo schienale e i piedi fissi a terra. L’angolo di regolazione dello schienale deve essere a 90 gradi con la seduta. Anche le ginocchia dovrebbero formare un angolo di 90 gradi tra coscia e gamba. La postura corretta al pc si completa con i piedi ben poggiati a terra o su un poggia piedi.