La postura corretta davanti al computer per evitare il mal di schiena

da , il

    La postura corretta davanti al computer per evitare il mal di schiena

    Qual è la postura corretta al computer? Se terminate le giornate stanchi e indolenziti iniziate a modificare il vostro modo di prendere possesso della scrivania. Per evitare il mal di schiena è necessario adottate qualche tecnica efficace: come ci ripetevano genitori e nonni fin da piccoli stare seduti con la schiena diritta e senza incurvarci è un ottimo inizio per una buona postura davanti al pc. Inoltre, se trascorrete molte ore in ufficio, non dimenticate di iniziare a praticare qualche breve esercizio di stretching, che allieverà dolori e crampi muscolari, contribuendo a sciogliere l’antipatica sensazione di ansia e stress.

    Per evitare il mal di schiena è necessario adottare qualche tecnica: sedere in maniera corretta è essenziale per non giungere a sera con anticipatici doloretti diffusi, ma non dimenticate di praticare lo stretching, perfetto anche per lo stress.

    Eviterete di arrecare danni allo scheletro o ai muscoli seguendo questi accorgimenti: sedetevi dritti, appoggiando, anche solo in maniera ideale, la schiena alla sedia e tenendo i piedi ben appoggiati sul pavimento, dalla punta al tallone.

    Ricordate che busto e gambe devono formare un angolo retto e lo schienale della sedia deve essere dritto, in modo da formare anch’esso un angolo da 90° rispetto al pavimento.

    Cercate di regolare lo schermo del monitor in linea con il vostro sguardo, leggermente al di sotto della direzione in cui vi dirigete con lo sguardo: ovviamente vale la stessa regola dei libri, ossia, non dimenticate una distanza tra voi e la pagina. Stare troppo vicini allo schermo vi stancherà inutilmente, oltre che apportare danni alla vista.

    Se utilizzate il mouse non dimenticate di appoggiare il gomito alla scrivania. Stare seduti davanti al computer deve farvi sentire rilassati, con la schiena e lo sguardo diritti, i muscoli non contratti.

    Fare pausa è essenziale: innanzitutto giocate a fissare punti vicini e lontani dello spazio intorno a voi, per riposare la vista. Inoltre al posto dell’ennesimo caffé, concedetevi alcuni minuti per effettuare piccoli esercizi per la schiena.

    Lo stretching è utile per sciogliere la tensione accumulata, a livello muscolare ma anche mentale. Muovete verso destra e sinistra il collo, respirando lentamente, allungate gli arti e stiracchiatevi: lo stretching è fatto di movimenti dolci, prolungati.

    Spruzzatevi un po’ di acqua termale o un tonico sul viso, per idratare la pelle e proteggervi contro l’aria viziata dell’ufficio, effettuate una o due rampe di scale: l’ufficio diventerà la vostra palestra quotidiana.