Lavande intime vaginali: meglio non abusarne

da , il

    Lavande intime vaginali: meglio non abusarne

    Può capitare di soffrire di disturbi ginecologici e di ricorrere a lavande intime per risolvere questo tipo di problemi. Vero è anche che molto spesso le donne tendono ad utilizzare queste lavande anche ad altri scopi non terapeutici e non sotto prescrizione del medico. In realtà, un recente studio statunitense, mette in guardia proprio dall’utilizzo frequente di questo tipo di lavande. Le lavande vaginali infatti non servirebbero a fine ciclo per garantire una maggiore pulizia, né dovrebbero essere utilizzate per prevenire eventuali infezioni vaginali.

    Secondo lo studio americano infatti queste irrigazioni continue possono alterare anche la fertilità e modificare il fisiologico equilibrio chimico delle mucose, rendendo le donne più suscettibili a contrarre eventuali infezioni.

    Inoltre, sempre secondo lo stesso studio, lo stesso meccanismo di irrogazione delle lavande potrebbe permettere l’ingresso di altri batteri e agenti responsabili di infezioni. Insomma, secondo lo studio il ricorso alle lavande intime dovrebbe essere esclusivamente indicato dal medico e per la cura di patologie particolari.