Liposuzione al ghiaccio: le nuove frontiere della medicina estetica

da , il

    Liposuzione al ghiaccio: le nuove frontiere della medicina estetica

    La liposuzione è, senza dubbio, uno dei metodi più immediati per modellare il proprio corpo ed eliminare qualche accumulo di grasso di troppo. Molte persone, però, hanno paura dei bisturi o, in particolare delle conseguenze della liposuzione, e quindi rinunciano a soddisfare i propri desideri. Fortunatamente, a breve, anche le persone che temono i bisturi, potranno avere l’opportunità di sottoporsi ad una liposuzione grazie ad una nuova tecnica di intervento che elimina il grasso, inventata recentemente negli Stati Uniti dal Wellan Massachussetts General Hospital di Boston in collaborazione con la facoltà di medicina di Harvard ed approvato dalla FDA, agenzia americana del farmaco.

    Questa nuova tecnica si chiama Coolsculpting e si basa su una soluzione non invasiva che utilizza il ghiaccio per congelare le cellule adipose, cioè quelle grasse, per poi farle eliminare dal processo linfatico naturale del corpo senza doverle distruggerle.

    Letteralmente la parola significa scolpire a freddo ed il nome della tecnica sulla quale si basa si chiama criolipolisi. La procedura è, naturalmente, più lenta rispetto al classico intervento di chirurgia e, quindi, per poter apprezzare i primi effetti bisogna aspettare una decina di giorni.

    Per completare la terapia, invece, ci vogliono, almeno per i primi tempi, ben quattro mesi.

    Ovviamente questi aspetti negativi sono compensati dalla totale assenza degli effetti collaterali che un intervento chirurgico di liposuzione comporterebbe.