Mal di schiena da ufficio: come sedersi alla scrivania

da , il

    Mal di schiena da ufficio: come sedersi alla scrivania

    I dolori muscolo scheletrici rappresentano un serio problema che affligge i lavoratori sedentari, cioè la maggior parte dei lavoratori. Il rimedio migliore, oltre alla pratica di attività fisica e di esercizi per prevenire il mal di schiena, è il mantenimento di una postura corretta mentre si sta seduti davanti alla scrivania. Ci sono diverse regole da seguire in maniera disciplinata e trasgredirle vorrebbe dire andare incontro, nel tempo, ad uno o più problemi di natura muscolo scheletrica.

    Ovviamente per postura non si intende solo la posizione della schiena, ma di tutto il corpo. Ogni osso ed ogni muscolo risente delle conseguenze di una seduta scorretta.

    Piedi e caviglie: devono posare saldamente a terra o su un appoggio, mentre le ginocchia devono creare un angolo di 90 gradi tra coscia e gamba e devono avere libertà di movimento.

    Polsi e dita: per il bene della loro salute è necessario che stiano in una posizione rilassata quando si usano sia la tastiera che il mouse.

    Gomiti: vanno poggiati sui braccioli e devono formare un angolo leggermente ottuso tra braccio ed avambraccio.

    Spalle e collo: le spalle devono essere tenute basse, rilassate, mentre il collo deve rimanere dritto e il tratto cervicale in asse con la schiena. Evitate le posture scorrette: non state distese, sia supine che prone, o in piedi.

    Passiamo adesso in rassegna il giusto posizionamento degli ‘attrezzi da lavoro’.

    La scrivania deve essere piuttosto ampia (almeno quanto basta per compiere i movimenti in comodità) ed alta circa 70-80cm, mentre la sedia deve avere i braccioli, le rotelle e l’altezza regolabile; la seduta deve essere alta circa 40-45cm e lo schienale deve essere a 90 gradi. Controllate che la vostra sedia sia ergonomica, altrimenti pretendetene una, è un vostro diritto.

    Monitor, tastiera e mouse: il monitor deve essere all’altezza degli occhi, a circa 50-70cm di distanza, mentre la tastiera ed il mouse vanno posizionati in modo da lasciare spazio per appoggiare i polsi e parte degli avambracci. Tastiera e mouse devono trovarsi sullo stesso piano.

    Non è facile, soprattutto se non si è abituati, mantenere la corretta postura durante una giornata lavorativa, ma con dedizione ed impegno si possono raggiungere buoni risultati e sicuramente ne saranno valsi gli sforzi.