Malattie rare: la cataplessia provoca torpore ad ogni minima emozione

da , il

    Malattie rare: la cataplessia provoca torpore ad ogni minima emozione

    Se credevate che la narcolessia fosse una malattia di per sé piuttosto particolare, cosa direste di una sua forma più grave? Pochi la conoscono e si chiama cataplessia, cioè una sorta di svenimento (la persona resta comunque cosciente anche se all’apparenza sembra che dorma) causato da ogni minima emozione o sussulto. È davvero rarissima e solo adesso è stato scoperto un nuovo farmaco che permette di ridurne, seppur in maniera limitata, gli effetti. Una scienziata di Cambridge, Clara Allen è affetta da cataplessia e ha spiegato come questa rara malattia influenzi totalmente le sue abitudini.

    La studiosa ha raccontato al Daily Telegraph i particolari di questo rilevante disturbo che si manifesta non appena lei prova una semplice emozione come quella di rivedere un amico oppure uno spavento come il suono del clacson. Al verificarsi di queste situazioni, il suo corpo cade in un stato di torpore in cui la Allen afferma di restare cosciente ma di non vedere e di non riuscire a muoversi; questo stato dura dai 30 secondi ai 5 minuti e può davvero essere pericoloso; la ricercatrice ha già infatti dovuto rinunciare alla patente, ma anche andare in bicicletta rappresenta un grosso problema. La malattia di cui soffre è resa ancora più pesante dal fatto che, così come cade in stati di sonno durante il giorno, allo stesso modo si sveglia continuamente di notte, circa ogni ora. Ma adesso, grazie ad un nuovo farmaco, lo Xyrem, ha dichiarato di riuscire a dormire tra le 3 e le 7 ore consecutive e di non svenire per l’emozione ogni volta che vede la sua figlioccia. In precedenza la Allen aveva provato ad interrompere la somministrazione di farmaci ed aveva scoperto che, oltre alla spiacevole perdita di sensi alla vista della bambina, era solita addormentarsi improvvisamente circa 100 volte al giorno.