Massaggio californiano: benefici e come si esegue

Massaggio californiano: benefici e come si esegue
da in Benessere, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Massaggio californiano: benefici e come si esegue

    Massaggio californiano: quali sono i benefici e come si esegue? Di massaggi ce ne sono ormai di tanti tipi, ognuno con le sue specificità e i suoi effetti benefici sul corpo. Il massaggio californiano è particolarmente in voga negli ultimi tempi anche se ha origini molto meno recenti. Esso, infatti, è apparso all’inizio degli anni ’70 – per poi diffondersi in tutti gli Stati Uniti negli anni ’80 – in California, vicino a San Francisco. Da qui il termine “californiano”, appunto. Ma, quali sono i benefici e come si esegue questo massaggio?

    I benefici sulla psiche e sul corpo del massaggio californiano sono davvero tanti. Il massaggio californiano si pratica sulla pelle nuda con l’ausilio di oli essenziali profumati e rilassanti. La sua tecnica consiste nel modellare il corpo, alternando movimenti fluidi, leggeri o più profondi. Il massaggiatore, nell’eseguirlo, cerca anche di seguire le linee meridiane, i punti di riflesso e la muscolatura del corpo. Si tratta, comunque, di un massaggio indicato soprattutto per chi vuole avere un momento di relax; esso, infatti, aiuta a distendersi e a eliminare lo stress accumulato. Far ritrovare la propria armonia, il proprio equilibrio ed il benessere psicofisico, sono i principali obiettivi di questo massaggio. Il suo effetto, dunque, è prettamente psicologico. Tuttavia, questo tipo di massaggio può apportare notevoli benefici anche a chi soffre di fibroamialgia, artrite e altri problemi muscolari. Le controindicazioni, invece, sono poche. Meglio evitare di eseguire questo massaggio quando si ha la febbre e in seguito ad un intervento chirurgico.

    Insomma, un massaggio con tanti effetti benefici e quasi nessun effetto collaterale.

    Come si esegue il massaggio californiano e quali parti del corpo vengono trattate? Il massaggio californiano deve essere eseguito sulla pelle nuda; al massimo si può indossare la biancheria intima oppure un costume da bagno. Si deve trattare, comunque, di indumenti di dimensioni particolarmente ridotte per permettere al massaggiatore di agire su tutto il corpo. I massaggi californiani durano, in genere, una o due ore e si eseguono in posizione prona. Il massaggiatore va ad agire su tutto il corpo sciogliendo i punti di tensione muscolare. Dopo 45 minuti, il destinatario assume la posizione supina e il terapeuta ripete l’operazione sulla parte anteriore del corpo. Ormai sono tanti i centri benessere che praticano questo tipo di massaggio; per questo, si può chiedere tranquillamente se viene effettuato e a quale costo.

    Scopri anche i benefici del massaggio shiatsu!

    Foto tratta da Pixabay

    498

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI