Massaggio shiatsu: benefici e controindicazioni

Massaggio shiatsu: benefici e controindicazioni
da in Benessere, Consigli salute, Salute, Stress
Ultimo aggiornamento:
    Massaggio shiatsu: benefici e controindicazioni

    Il massaggio shiatsu ha diversi benefici e poche controindicazioni. Lo Shiatsu è una tecnica di massaggio di origine giapponese basata su pressioni esercitate con i pollici, le dita e i palmi delle mani. In questo caso non vengono utilizzati oli, perché le pressioni esercitate con le mani devono entrare in profondità senza scivolare sulla pelle. Si tratta di una tecnica di massaggio antichissima che si fa risalire addirittura intorno al VII secolo, all’epoca dei monaci buddisti. In Italia e in Europa, però, lo Shiatsu approda solo all’inizio degli anni Settanta, quando comincia a prendere piede l’interesse per metodi curativi alternativi alla medicina tradizionale.

    La tecnica di massaggio shiatsu si basa su quattro pilastri: il respiro, la postura, la perpendicolarità e la pressione. Alcuni di questi pilastri si riferiscono all’operato del massaggiatore, altri a colui sul quale il massaggio viene effettuato. Per quanto riguarda i benefici del massaggio shiatsu, questi sono diversi. Si tratta di una vera e propria fonte di benessere, cui si può ricorrere anche in assenza di qualche fastidio o patologia particolare. Se praticata con una certa regolarità, infatti, questa tecnica di massaggio rappresenta un’ottima forma di prevenzione, perché conserva l’equilibrio psico-fisico. A beneficiarne, quindi, sono sia la mente che il corpo. Lo Shiatsu, infatti, rilassa il sistema nervoso perché diminuisce lo stress e stimola il sistema immunitario rendendo l’organismo più forte. Inoltre questa tecnica di massaggio permette di attenuare molti fastidi che si concentrano nella zona della schiena, del collo (è utile anche in caso di cervicale) e delle spalle. Infine, può essere utile anche a chi soffre di emicranie e cefalee, a chi vuole curare i dolori articolari e migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.

    Ovviamente, il numero di sedute necessarie per curare o prevenire un dato disturbo, dipende proprio da quest’ultimo. Ad esempio, se si tratta di un fastidio cronico, sarà richiesto un numero di massaggi superiore. Nei casi più lievi, invece, possono essere utili anche soli 3 o 4 massaggi.

    Il massaggio shiatsu non ha particolari controindicazioni, anzi viene consigliato anche a scopo preventivo per limitare stress e problemi legati alla cattiva postura. Tuttavia, si tratta anche di un massaggio particolarmente intensivo che, quindi, può essere eseguito solo su persone che godono di buona salute e non sono debilitate. Meglio evitarlo, dunque, in caso di patologie importanti (come quelle tumorali o le cardiopatie) ma anche in caso di momentaneo stato di debilitazione (come quello indotto dalla febbre). Nel caso di dubbi, comunque, meglio chiedere prima al medico.

    Scopri anche i benefici del massaggio tantra e quelli del massaggio linfodrenante!

    Foto tratta da Pixabay

    541

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereConsigli saluteSaluteStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI