Metabolismo lento: come risvegliarlo per bruciare più calorie

da , il

    Metabolismo lento: come risvegliarlo per bruciare più calorie

    Metabolismo lento se ne parla spesso in relazione alle diete, è in effetti un argomento cruciale con il quale ci si scontra quando si intraprende un percorso dimagrante, specie nel caso in cui, al momento di perdere peso la dieta si ferma. E’ in questi casi che entra in gioco il metabolismo, l’unico capace di far tornare ad oscillare l’ago della bilancia e superare la fase di stallo che demoralizza tanto chi cerca di liberarsi dei chili più difficili. Stimolare il metabolismo, risvegliarlo aiuta a bruciare più calorie e a dimagrire velocemente. Dalla prima colazione, al pranzo, all’attività sportiva, scopriamo quali sono le migliori strategie per dare una scossa al metabolismo.

    Il metabolismo lento è uno degli argomenti che rimbalza tra una dieta e l’altra. Quando non funziona bene, l’attività di trasformazione dei nutrienti in energia è più lenta del normale: gli zuccheri e i grassi, ad esempio, vengono elaborati e smaltiti dall’organismo con un processo rallentato.

    II metabolismo in generale è: normale, veloce e lento. Nel primo caso la persona non soffre di particolari disturbi, nel secondo caso le reazioni energetiche si svolgono troppo rapidamente, nel terzo caso si brucia lentamente e si tende ad accumulare chili di troppo.

    Pensare di ridurre di più le porzioni e le calorie non serve, una dieta restrittiva peggiora le cose, rallenta ancora di più il metabolismo che riceve segnali di stop, di riserva, va in letargo e smette di bruciare. Per renderlo attivo ed efficiente è importante mangiare a piccole dose, più pasti consumati nell’arco della giornata: ravvicinati regolano la sensazione di fame, permettono di controllare l’appetito avendo a disposizione energie sempre fresche. Sin dal mattino, l’ideale è una buona colazione che impone una bella spinta al metabolismo e fornisce una consistente scorta di energie per tutto il giorno.

    La maggior parte delle persone che fanno una colazione sana hanno un peso minore e una salute migliore di coloro che non fanno colazione.

    Cosa escludere tassativamente dalla dieta? Grassi e zuccheri: i dolci, ricchi di zuccheri semplici e gli alimenti grassi in genere, richiedono una digestione più lunga possono interferire con le attività metaboliche.

    Indispensabile fare attività sportiva: per dimagrire bisogna mettere su massa muscolare, i muscoli sono organi in continuo rinnovamento e con richieste metaboliche nettamente superiori rispetto al tessuto adiposo, richiedono più energia, quindi si brucerà di più e si dimagrirà più facilemente.

    Un buon riposo: diverse ricerche concentrano l’attenzione sulla relazione tra metabolismo e sonno, dormire bene e al buio aiuta a dimagrire, inoltre le persone che non dormono a sufficienza tendono ad aumentare di peso.