Miglio: proprietà e benefici per la salute

da , il

    Miglio: proprietà e benefici per la salute

    Conoscete le proprietà e i benefici del miglio? Il miglio è un cereale appartenente alla famiglia delle graminacee. In Europa è destinato prevalentemente all’alimentazione di uccelli e pollame, anche se viene coltivato soprattutto in India, Cina e Nigeria. Molti conoscono le sue proprietà benefiche sulla bellezza dei capelli, ma questo cereale può essere usato in tantissimi altri casi per la salvaguardia della salute. Quali sono le sue altre proprietà?

    Proprietà

    Questo cereale viene spesso sottovalutato; in realtà lo si può sfruttare per tantissimi usi terapeutici. Il miglio, come gli altri cereali, è ricco di carboidrati. Inoltre è ricchissimo di sali minerali tra cui ferro, potassio, fosforo, magnesio, zinco, calcio, sodio e silicio. Contiene anche molte vitamine del gruppo B e le vitamine A, E e PP. Grazie a tutti questi nutrienti, questo cereale è facilmente digeribile ed ha un’azione diuretica. Può essere usato, quindi, anche per eliminare i liquidi in eccesso, ma fate attenzione alle calorie, perché si tratta di un alimento molto calorico. Il miglio può essere utile anche in caso di acidità di stomaco, perché ha un buon potere alcalinizzante. Se volete sfruttare le sue proprietà a vantaggio della vostra bellezza, invece, utilizzatelo per rinforzare capelli, ciglia, pelle, denti e unghie. Il miglio, infatti, stimola la produzione della cheratina di unghie e capelli e aiuta a rinforzare lo smalto dei denti. Ancora, pare che il miglio sia utile anche in caso di stress, proprio grazie all’abbondante presenza di vitamine del gruppo B. Ricordiamo poi che il miglio è un cereale privo di glutine ed è quindi particolarmente adatto per le persone affette da celiachia. Infine, lo si può utilizzare come ricostituente naturale per combattere gli stati di spossatezza, proprio grazie alla presenza di vitamine e minerali.

    Controindicazioni

    Il miglio non ha particolari controindicazioni ed effetti collaterali, quindi è ben tollerato anche dagli anziani e dai bambini, perché ne favorisce la digestione. Risulta controindicato, invece, quando si ha una particolare sensibilità per le graminacee.

    Scoprite anche le proprietà della quinoa!