Mirtilli rossi contro la carie

da , il

    Mirtilli rossi contro la carie

    Il mirtillo rosso, chiamato anche Cranberry dagli anglosassoni, oltre ad essere un frutto bello, con un colore intenso e invitante che si presta per la decorazione di piatti, gelati e dolci, contiene moltissime sostanze benefiche che possono essere utili a migliorare la nostra salute. Quello che non sapevamo è che oltre a contenere antibatterici e antiossidanti, elementi fondamentali per la nostra microcircolazione sanguigna è che fanno bene anche ai denti. La scoperta fatta è che i mirtilli rossi contengono antibatterici naturali che possono ridurre fino al 70% la formazione della placca. Questo studio fatto dai ricercatori americani dell’Università di Rochester Medical Centre ha mostrato come questi piccoli frutti possono diventare dei veri e propri alleati per la salute dei nostri denti trasformandosi in un efficace anticarie.

    Questa attività antiplacca e anticarie che è stata testata e dimostrata su cavie da laboratorio e che si somma alle altre proprietà benefiche di questo frutto, tra le altre cose anche disinfettante del tratto urinario, tonico per i capillari, aiuto contro i disturbi circolatori e della vista, è data dalle proantocianidine di tipo A che combattono i glucosiltransgerasi, gli enzimi che servono ai batteri per produrre la placca.

    In particolare si è notata una diminuzione del 70% per la placca e del 45% della carie, è perciò consigliato inserire nella nostra alimentazione un quantitativo di questi benefici frutti, anche se per attivare l’effetto anticarie, mangiare il frutto non basta, è consigliabile piuttosto usare il cranberry come colluttorio. Se non si dispone di preparazione già pronte, si può ovviare acquistando in erboristeria l’estratto glicolico a bassime percentuali di alcol, diluendone trenta gocce in mezzo bicchiere d’acqua per effettuare gli sciacqui.