Obesità congenita: ridotta del 40% con lo sport

da , il

    Obesità congenita: ridotta del 40% con lo sport

    L’eredità genetica segna la nostra vita ma non la determina del tutto: anche chi è predisposto geneticamente all’obesità può sfuggire alla cosiddetta malattia del benessere e alle sue tristi conseguenze. Tragiche, soprattutto in America, dove ha quasi raggiunto il primato tra le cause di morte. Per questo motivo, i risultati della ricerca della Medical Research Council’s Epidemiology Unit di Cambridge possono essere un importate stimolo a molti. A tutti quelli, cioè, che tendono a lasciarsi andare all’eccesso del sovrappeso solo perché sanno che nel proprio dna è scritta la parola obesità. Il team di ricercatori ha dimostrato che una regolare attività fisica abbassa di del 40% il rischio dovuto alla predisposizione genetica.

    E’ possibile, dunque, controllare il proprio peso, non solo attraverso la dieta o un’alimentazione più corretta. Lo stile di vita ‘fisicamente attivo’ di cui parlano gli scienziati, inoltre, non è nulla di estremamente duro. Anzi. Come dichiara la ricercatrice Ruth Loos al Daily Mail ‘non è necessario correre la maratona per arrivare a questo risultato, basta anche portare a passeggio il cane o fare del giardinaggio‘.

    Due sono le strade per liberarsi dalla schiavitù dei geni dell’obesità e avere un maggior controllo della malattia. Il singolo deve convincersi che un cambiamento di abitudini è incisivo per il proprio benessere. Il girovita, infatti, ne risente in modo notevole. D’altra parte è necessario promuovere, a livello collettivo, l’attività fisica.

    Ci sono alcune varianti genetiche alla base dell‘ossessione del cibo, quella che caratterizza anche l’anoressia e la bulimia. Lo studio, condotto su circa 20 mila abitanti di Norfolk tra i 39 e i 79 anni, ha analizzato tra gli altri anche le conseguenze sul peso e sul diabete del ‘gene cibo spazzatura’ in medicina denominato FTO- Fat mass and obesity associated. Ognuno dei marker genetici dell’obesità causa un aumento di 445 grammi. Grammi che salgono a 592 in chi fa poco moto e scendono a 397 nei più sportivi.