Omega 3, benefici e controindicazioni

da , il

    Omega 3, benefici e controindicazioni

    Si sente spesso parlare dei benefici degli Omega 3, meno delle controindicazioni che possono avere se assunti in quantità eccessive. Ma, a cosa sono davvero gli Omega 3 e quali benefici hanno per la nostra salute? Ci sono controindicazioni nell’assumerli? E…quali alimenti contengono più Omega 3?

    Cosa sono gli Omega 3

    Per Omega 3 intendiamo dei grassi definiti “essenziali ” perché , nonostante siano indispensabili per il nostro benessere il nostro organismo non è in grado di produrli spontaneamente. Di conseguenza gli Omega 3 devono essere assunti attraverso l’alimentazione o l’integrazione. Nello specifico, gli Omega 3, insieme agli Omega 6, sono acidi grassi polinsaturi. Sono tecnicamente definiti EPA (acido eicosapentaenoico), e DHA (acido docosaesaenoico). Si discute molto della necessità di integrare nella dieta gli Omega 3, questo perché la dieta attuale di un Italiano medio è quasi basata esclusivamente su prodotti a base di cereali, verdure e carni di allevamento, cioè di tutti alimenti che contengono Omega 6 e pochissimi Omega 3. Secondo diverse opinioni, quindi, la sola alimentazione non riuscirebbe, anche se sana, variegata ed equilibrata, a garantire il giusto apparto di Omega 3.

    I benefici degli Omega 3

    Assumere Omega 3 può avere diversi benefici per la salute. Tra i vari benefici degli Omega 3, il miglioramento della concentrazione, dell’umore e delle capacità cognitive (una dieta ricca di Omega 3 secondo recenti studi scientifici aiuta anche a prevenire le malattie degenerative come l’Alzheimer), ma anche la capacità di svolgere un’azione antisclerotica, prevendo l’eccessiva aggregazione delle piastrine e la conseguente possibile formazione di trombi. Gli Omega 3 riducono i trigliceridi nel sangue e tonificano e donano elasticità ai vasi sanguigni. Gli Omega 3 quindi hanno quindi anche un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Ancora, l’assunzione di Omega 3 favorisce la fluidità delle membrane delle cellule nervose, rendendo più facile l’interazione tra loro (per questo gli Omega 3 favoriscono la concentrazione e le capacità cognitive).

    Gli alimenti più ricchi di Omega 3

    Gli alimenti che contengono Omega 3 sono principalmente il pesce azzurro (salmone, merluzzo, pesce spada, sardina), i crostacei, il tofu, le alghe, le mandorle e le noci, ma anche alcuni olii vegetali come l’olio di semi di lino, l’olio di nocciole e l’olio di colza. Comunque in commercio esistono anche diversi integratori di Omega 3, anche se come è ovvio, si preferisce l’assunzione tramite l’alimentazione. Ad esempio per garantirsi il giusto apporto di Omega 3 si consiglia di consumare almeno due porzioni a settimana di pesce azzurro.

    Omega 3: gli effetti collaterali

    Se è vero che gli Omega 3 hanno diversi benefici per la nostra salute è anche vero che non bisogna abusarne. In tal senso si raccomanda di non superare i 10 gr al giorno.