Ora legale: l’insonnia si risolve con la dieta

da , il

    Ora legale: l’insonnia si risolve con la dieta

    Sono moltissime le persone che soffrono di svariati disturbi nel momento del passaggio all’ora legale, tuttavia l’insonnia si può risolvere con una dieta adeguata. Il nuovo ritmo sonno-veglia, leggermente spostato rispetto al normale ciclo, può infatti portare a fenomeni come l’insonnia e svariate patologie legate ai disturbi del sonno: colpiti coloro che soffrono normalmente di insonnia, ma anche chi mostra una particolare sensibilità alle condizioni di luce. Allo scopo di ovviare i problemi legati ai disturbi del sonno in relazione all’ora legale Coldiretti ha illustrato la corretta dieta da seguire, con speciale riferimento all’orario di cena, poiché un’opportuna alimentazione può costituire un ottimo alleato per risolvere queste fastidiose problematiche.

    Chi soffre in maniera cronica di insonnia è consapevole di quanto semplici strategie legate a sane abitudini e una dieta corretta possano costituire un immediato beneficio per le problematiche legate ai disturbi del sonno.

    Durante il regime dell’ora legale le ore di luce aumentano, con conseguenze importanti per il risparmio energetico, tuttavia per alcune persone il cambio di stagione può avere pesanti risvolti.

    Stanchezza generale, astenia e mal di testa, cattivo umore, irritabilità, tensione muscolare, oltre che disturbi del sonno possono essere tra i disturbi legati al passaggio all’ora legale.

    Secondo quanto riferito da Coldiretti i cibi da evitare per dormire bene comprendono caffè, té, cioccolato, oltre a sostanze come bibite contenenti eccitanti.

    Caldamente consigliati contro l’insonnia il riso, l’orzo, il pane e la pasta, alimenti che favoriscono il rilassamento poiché contengono il triptofano, aminoacido che potenzia la sintesi della serotonina, il cosiddetto ormone del benessere, vale a dire un neurotrasmettitore cerebrale che aiuta a raggiungere uno stato di quiete.

    Uova bollite, legumi, carne, pesce e formaggi freschi sono ammessi sulla tavola serale, così come il latte, celebre rimedio popolare per lunghe notti di relax.

    La dieta diffusa da Coldiretti per affrontare positivamente l’ora legale comprende anche la verdura, così come la frutta, che grazie agli zuccheri semplici aiuta il corpo umano a secernere serotonina.

    Tra le verdure consigliate lattuga, radicchio rosso ed aglio. Da abolire? Nonostante si creda spesso il contrario, l’alcol.