Oro colloidale: benefici, proprietà e controindicazioni

da , il

    Oro colloidale: benefici, proprietà e controindicazioni

    Le proprietà e i benefici dell’oro colloidale sono diversi. Le controindicazioni, invece, sono poche. Anzitutto, va spiegato che cos’è l’oro colloidale, ben diverso da quello che conosciamo comunemente (oro inorganico). L’oro colloidale, infatti, è di tipo “organico”, ossia utilizzabile dall’organismo umano. Si tratta di una sospensione colloidale di particelle d’oro di dimensione sub-micrometrica in un fluido (generalmente acqua). Il liquido che ne risulta assume una colorazione di colore rosso scuro o giallo sporco (a seconda della dimensione delle particelle di oro). Ma, quali sono le proprietà di questa soluzione?

    Proprietà e benefici

    L’ oro colloidale può essere utile per combattere svariate patologie. In generale, questa soluzione di acqua e micro particelle di oro, migliora le facoltà mentali e ringiovanisce il corpo. Secondo un primo studio condotto dal Dr. Joel Dill e pubblicato sulla rivista Journal of Sciences Frontier, infatti, chi assume 30 milligrammi al giorno di oro colloidale per un mese, sperimenta notevoli miglioramenti nel quoziente intellettivo. Si tratta, però, di un effetto temporaneo. L’oro colloidale migliora anche l’umore ed è quindi utile per combattere depressione, tristezza e ansia. In alternativa, lo si può sfruttare per le sue proprietà antinfiammatorie, quindi anche per alleviare il dolore connesso ai reumatismi, l’artrite, le tendiniti e le borsiti agli arti. L’oro colloidale, però, ha anche una generale azione antiossidante e quindi agisce a livello cellulare ringiovanendo dall’interno il corpo. Inoltre, pare che possa apportare dei benefici anche in caso di impotenza, vampate di calore (presenti soprattutto nel periodo della menopausa), sifilide, lupus discoide e asma bronchiale. Secondo un altro studio condotto dal dott. Edward H. Ochsner, negli USA, poi, l’oro colloidale può avere un effetto inibitorio sulla crescita dei tumori, ma anche nell’alleviare i dolori connessi al loro sviluppo. In generale, infine, alcune ricerche riconoscono all’oro colloidale il potere di migliorare le funzioni cerebrali.

    Usi e controindicazioni

    L’oro colloidale non ha particolari controindicazioni per l’organismo. Meglio, però, fare attenzione quando lo si acquista perché potrebbe essere confuso con l’oro colloidale ionico che, invece, è tossico per l’organismo e non deve essere ingerito. Per quanto riguarda la posologia, invece, essa dipende dal disturbo da trattare, ma comunque occorre chiedere consiglio all’omeopata. Per acquistarlo, poi, si può cercare on line o presso le erboristerie più fornite. Il costo, infine, si aggira tra un minimo di 20 euro ad un massimo di 60.