Palpitazioni: sintomi, cause e rimedi

da , il

    Palpitazioni: sintomi, cause e rimedi

    I sintomi e le cause delle palpitazioni sono diversi. Ma, quali sono i rimedi in questi casi? Chi soffre di palpitazioni lamenta generalmente la sensazione che il cuore batta troppo forte, troppo velocemente o in maniera irregolare. Si tratta di una sensazione fastidiosa che non deve essere sottovalutata; essa, infatti, potrebbe essere spia di patologie cardiache importanti, anche se il più delle volte è legata all’ansia, all’assunzione di caffeina o al consumo di alcol. Comunque, quali sono i sintomi in questi casi?

    Sintomi

    Sintomi delle palpitazioni sono: la sensazione che il battito cardiaco sia troppo forte, troppo veloce o irregolare e la sensazione di avere il cuore in gola. Per una diagnosi del problema che si cela alla base delle palpitazioni è importante che il soggetto che ne è colpito riferisca anche al medico quando esse si presentano (in che momenti della giornata o in quali circostanze) e con quale frequenza. Meglio segnalare, ad esempio, se le palpitazioni sono per lo più notturne o se, ancora, si presentano dopo mangiato o in seguito a stati emotivi di turbamento.

    Cause

    Le palpitazioni non vanno sottovalutate. Infatti, in alcuni casi, possono essere sintomo di una patologia del cuore grave, specie se esse sono associate ad altri sintomi, come la mancanza di respiro (sensazione di avere il fiato corto), le vertigini, il dolore al torace e gli svenimenti. In questi casi si raccomanda di rivolgersi immediatamente al medico per una visita specialistica. Quando, invece, a causare le palpitazioni non è una patologia, molto probabilmente si tratta di altri fattori meno preoccupanti: le emozioni forti (ansia, paura o stress), il consumo di caffeina, nicotina, e alcol, l’attività fisica particolarmente intensa, la pressione bassa, la febbre, la disidratazione, i cambiamenti ormonali della gravidanza e della menopausa, l’assunzione di particolari farmaci e il consumo di alcuni integratori (anche a base di erbe).

    Rimedi

    La cura da intraprendere in questi casi dipende dalla causa delle palpitazioni. Qualora siano dovute ad ansia, stress, assunzione di farmaci o caffeina, basterà evitare o ridurre questi fattori scatenanti. Quindi può essere utile ridurre l’ansia e lo stress attraverso esercizi di rilassamento (come lo yoga) e evitare il consumo di alcol, nicotina e caffeina. Al contrario, se le palpitazioni vengono ricondotte ad una patologia del cuore o ad un altra condizione medica, si dovrà agire proprio su questa. Proprio a questo scopo, in caso di palpitazioni, è necessario rivolgersi al medico per una diagnosi e quindi una cura efficace. Questi potrà valutare, a seconda del problema (aritmia, extrasistole, tachicardia), anche l’eventuale prescrizione di alcuni farmaci. Tra i rimedi naturali contro ansia e stress, invece, anche la tisana al biancospino.