Pedicure con i pesci pulitori, ma la Svizzera la vieta

da , il

    Pedicure con i pesci pulitori, ma la Svizzera la vieta

    Pedicure con i pesci pulitori? Se non avete mai sentito parlare, sappiate che non si tratta affatto di uno scherzo: la pratica esiste e dopo essere stata scoperta, forse grazie a qualche osservatore non privo di una certa dose di creatività, oggi è entrata a far parte dei trattamenti estetici che potrete riscontrare in molte spa e centri benessere. Tuttavia la Svizzera ha vietato l’utilizzo dei pesci pulitori per la pedicure, confinandola in un regime di rigorose condizioni a livello ambientale. D’ora in poi gli utili pesci pulitori, soprannominati da qualcuno pesci pedicure, resteranno in acqua.

    Avete mai notato, al mare o negli assolati pomeriggi trascorsi sulle rive di un fiume, delle picole folle di pesciolini che si agitano intorno alle vostre estremità creando un certo solletico? I pesci pulitori si avvicinano al corpo umano, in particolare a mani, piedi o cicatrici, pulendo l’epidermide in un lavorìo instancabile, con un vero e proprio effetto pedicure.

    Qualcuno ha pensato di sfruttare l’opera dei pesci pulitori per dare il via a trattamenti di pedicure e manicure in appositi centri, tanto che a Beirut questa pratica è diventata molto in voga tra spa e spazi dedicati al benessere.

    I pesci mangiano la pelle morta lasciando i tessuti epidermici levigati e lisci, tuttavia la rigorosa Svizzera ha deciso di vietare la pratica.

    Un centro di Neuchatel che utilizzava i pesci pulitori per la pedicure ha dovuto così sospendere la pratica: secondo l’autorità sanitaria elvetica è possibile sottoporsi alla bizarra pedicure solo durante un serio trattamento medico vincolato a precise condizioni.

    I pesci pulitori sono pericolosi? Ovviamente no. Se, forse, deportarli al lavoro forzato in spa e centri benessere può generare motivate perplessità, durante i vostri pomeriggi di chiacchiere tra acqua e sole lasciate pure che svolgano la loro opera con una buffa, naturale pedicure green.