Perdere e riprendere peso, l’eterno dilemma di chi sta a dieta

da , il

    Perdere e riprendere peso, l’eterno dilemma di chi sta a dieta

    La perdita di peso viene spesso osannata come unica ricetta per stare bene ed essere belli, come se dimagrire rappresentasse l’unica strada per trovare la felicità. In realtà non solo questo non è vero, ma nel caso di sovrappeso cronico, quindi malattia, dimagrire spesso non rappresenta altro che una frustrante tappa per poi risalire, la famosa dieta a yoyo. Secondo i ricercatori australiani sono davvero molte le diete che promettono il miracolo per poi rivelarsi un fallimento, fallimento che spesso la persona si auto infligge.

    In un rapporto della International Journal of Obesity i ricercatori australiani fanno notare come i tanti programmi di dimagrimento necessitano della verifica yoyo, ovvero se possono o meno avere un effetto duraturo. Per verificare l’impatto potenziale di diverse diete, i ricercatori hanno eseguito due simulazioni al computer: una dieta a basso contenuto di grassi e una dieta ricca di cereali integrali e legumi, più 180 minuti di esercizio fisico alla settimana.

    Secondo i modelli, le persone hanno perso in media da 3 a 5 chili e mantenuto tale peso per circa 6 mesi. Ma gli studiosi hanno verificato che dopo un certo periodo di tempo i chili ritornano, e dopo meno di 6 anni si è tornati al punto di partenza. A questo i ricercatori hanno aggiunto le variabili di costanza, chi racconta di essere a dieta e di fare esercizio fisico ma in realtà è fermo, mangia come prima, e nulla è cambiato nella sua vita, tranne lamentarsi che la dieta non funziona. Il tutto dimostra come facilmente le diete falliscano, sia perchè trovano l’ostacolo della volontà sia per un fatto statistico.