Piedi gonfi in estate: le cause e i rimedi per curarli

da , il

    Piedi gonfi in estate: le cause e i rimedi per curarli

    Spesso in estate capita di avere i piedi gonfi. Ma quali sono le cause? E quali i rimedi per curarli? I piedi gonfi sono una situazione molto fastiosa e indicano un ristagno di liquidi collegata ad una cattiva circolazione. Per la salute e il benessere di piedi e gambe la circolazione sanguigna deve sempre essere ottimale, ma in estate complice il caldo l’accumulo di liquidi è più frequente e il problema dei piedi gonfi si acutizza sensibilmente in chi già ne soffre. Sicuramente inserire nell’alimentazione più frutta e verdura che portano più acqua all’organismo e bere molto, aiuta a diluire i liquidi in eccesso. Inoltre una regolare attività di fitness porta tra le altre cose, miglioramenti significativi al sistema cardiovascolare.

    I piedi gonfi sono un problema che colpisce molte donne e le cause possono essere molteplici e di varia natura. Tuttavia è sempre bene consultare un medico che farà una precisa diagnosi e una corretta valutazione della situazione, indicando la terapia più adatta per sconfiggere il malessere. Vediamo di seguito le cause dei piedi gonfi e i rimedi per curarli:

    Le cause dei piedi gonfi

    Le cause dell’accumulo di liquidi nel tessuto adiposo presente sotto la pelle dei piedi possono essere molteplici. Solitamente derivano da insufficienze renali, dalla debolezza delle pareti dei capillari, dalle disfunzioni ormonali, ma anche da infezioni batteriche, affaticamento, obesità, un’alimentazione troppo ricca di sale. Anche l’uso di scarpe inadatte, troppo alte o troppo strette può portare ad avere i piedi gonfi.

    Rimedi contro i piedi gonfi

    Per sconfiggere i piedi gonfi può essere molto utile la riflessologia plantare che è un ottimo rimedio per il trattamento degli edemi e dei gonfiori. Inoltre per diminuire il gonfiore sono perfetti anche pediluvi, i massaggi e bere tisane apposite preparate con erbe medicinali che si possono trovare in erboristeria. Un pediluvio curativo che migliora la circolazione del sangue è quello fatto con l’alternanza di acqua calda e fredda: immergere per 10 minuti i piedi in un catino con acqua più calda possibile. In seguito immergerli per 30 secondi in un altro catino pieno d’acqua fredda. Ripetere questa operazione più volte terminando con l’acqua calda. Un ottimo rimedio è anche la tintura di ginkgo biloba che riduce il gonfiore, attivando la circolazione e fare anche dei massaggi con lozioni a base di menta piperita, procedendo dal basso verso l’alto dai piedi agli stinchi, che aiutano a eliminare l’acqua stagnante nei tessuti. Un esercizio efficace nella cura dei piedi gonfi è quello di far ruotare una pallina da tennis o di gomma sotto la pianta dei piedi nuda, in modo da favorire la circolazione e rinforzare anche i muscoli delle caviglie

    Infine va detto che per prevenire i piedi gonfi è bene seguire una dieta bilanciata, ricca di vitamine e possibilmente iposodica, cioè a basso contenuto di sale e fare esercizio fisico regolare come il running, le camminate e il nuoto