Polimenorrea: cause e rimedi

da , il

    Polimenorrea: cause e rimedi

    Avete mai sofferto di polimenorrea? I sintomi, le cause e i rimedi in questo caso sono davvero tanti, anche se non sempre conosciuti. Con il termine polimenorrea si fa comunemente riferimento ad una disfunzione nella regolarità del ciclo, che si presenta più frequentemente di quanto dovrebbe. Comunque, non c’è subito sempre da preoccuparsi, ma quando il disturbo si ripete di frequente sarebbe meglio fare un controllo dal ginecologo per escludere alcune patologie e ricorrere alle cure più efficaci.

    Che cos’è la polimenorrea

    La polimenorrea è una condizione abbastanza frequente che si caratterizza per un’accorciamento del periodo intermestruale; significa che le mestruazioni si verificano in anticipo, prima del superamento dei canonici 24 giorni. Si parla invece di poli-ipermenorrea quando le mestruazioni si manifestano non solo a distanza di tempo troppo breve, ma anche con un flusso più abbondante e di lunga durata. Ma quali sono le cause di questa irregolarità del ciclo mestruale? E come intervenirein questi casi?

    Polimenorrea, le cause del disturbo

    Quando la polimenorrea rappresenta un evento unico, o comunque sporadico, non deve generare subito preoccupazione, perchè può capitare che il ciclo mestruale presenti alcune irregolarità; lo stress, i cambiamenti di stagione e la stanchezza possono infatti incidere sulla regolarità della mestruazione. In simili circostanze, l’emorragia mestruale ritarda, è più abbondante (menorragia) oppure è in anticipo, come nel caso della polimenorrea. Tra le altre cause della polimenorrea alcune patologie cardiache, che sembrano esservi connesse, la sindrome dell’ovaio policistico, un’insufficienza luteale ( cioè un’insufficiente produzione di progesterone da parte dell’ovaio), un’alterazione a livello dell’endometrio, alcune modulazioni endocrine e, nei casi più gravi, la presenza di neoplasie uterine (es. fibromi).

    Polimenorrea, cure e rimedi

    Per curare le alterazioni del ciclo mestruale come la polimenorrea e l’amenorrea occorre far riferimento alla causa scatenante. Se si tratta di ovaio policistico o altri disturbi ormonali, nella maggior parte dei casi, si ricorre alla pillola anticoncezionale, a base di estrogeni o progestinici, che ha la funzione di regolarizzare il più possibile il ciclo. Al verificarsi dei sintomi, quindi, meglio consultare il ginecologo.