Prendere il sole allunga la vita e guarisce dalla depressione

da , il

    Prendere il sole allunga la vita e guarisce dalla depressione

    Prendere il sole allunga la vita e fa bene alla salute: è la scienza a dimostrarlo, confermando certamente una delle sensazioni più istintive ed energetiche che sia possibile sperimentare. Ovviamente non stiamo parlando delle maratone cui le donne usano spesso sottoporsi, bensì dell’abitudine a godere della tiepida luce solare, respirando ossigeno e lasciando che i pensieri si dissolvano nell’aria profumata di fiori e odori. Anche durante l’inverno è bene non dimenticare i benefici della luce naturale: infilatevi una giacca e, specialmente durante le belle giornate, correte ad affrontare una corroborante passeggiata. L’aria sarà più fredda ma contribuirà a mantenervi toniche; inoltre, in assenza di vento, sperimenterete quanto sia rilassante fermarsi per cinque minuti di totale relax su un gradino al sole.

    Sono numerosi i benefici della luce solare: recenti ricerche hanno dimostrato che, oltre a fare bene alla salute a livello di pelle e per quanto riguarda la formazione di numerose malattie, prendere il sole aiuterebbe il tono dell’umore, con conseguenze positive per la guarigione di stati ansiosi e depressione.

    Una malattia insidiosa come la depressione rischia di far vedere tutto nero, tanto che le ultime ricerche hanno confermato che questo modo di dire sarebbe persino correlato ad un’effettiva situazione fisiologica poiché la depressione porterebbe a una deformazione del nervo ottico tale da far apparire diversamente la realtà.

    In questo senso, ormai da anni se non da sempre, anche in momenti in cui la scienza si costituiva come fragile ipotesi dalle poche certezze, i bagni di luce sono stati considerati un importante terapia per il recupero del benessere.

    E’ ottimale prendere il sole con moderazione e soprattutto sfuggire dalla tentazione di diventare preda dell’ossessione dell’abbronzatura: presto o tardi il colorito bruno sparirà, specialmente se la vostra pelle è chiara, ma le rughe non disegneranno il vostro volto se avete saputo trarre le giuste abitudini dalle giornate all’aria aperta.

    Indossate un cappello, magari a tesa larga e di paglia oppure con una visiera d’inverno: proteggerà la vostra pelle. Inoltre ricordate di utilizzare una crema con i filtri per i raggi uv e se preferiti i rimedi beauty naturali sappiate che il karité da millenni viene utilizzato per le scottature e persino nei medicamenti contro le ustioni. Vi basterà una piccola dose di burro o qualche goccia, se in olio, da spalmare su viso e collo per ottenere una prevenzione efficace contro i rischi del sole, che, ricordate, sono presenti anche d’inverno.

    E’ stato dimostrato che prendere il sole previene la formazione dei coaguli di sangue a livello degli arti, abbatte il rischio di diabete e di alcune forme di cancro, migliora la pelle e l’umore, contribuisce positivamente su ansia, stress e forme depressive: rifuggite dalle lampade e correte verso i cieli azzurri di cui anche le giornate invernali sono ricche. Cosa aspettate a concedervi dieci minuti al giorno di luce? Potete anche effettuare un piccolo esercizio di meditazione: chiudete gli occhi e mentre percepite i raggi del sole sotto le palpebre, immaginate che la luce cada sui punti del vostro corpo più dolorosi e stanchi, guarendoli e rivitalizzandoli.