Prevenire l’ictus mangiando agrumi: un aiuto concreto per le donne

da , il

    Prevenire l’ictus mangiando agrumi: un aiuto concreto per le donne

    Prevenire l’ictus in modo naturale è possibile, e anche facile e gustoso; secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Stroke: Journal of the American Heart Association, il consumo costante di agrumi, servirebbe a creare una difesa importante contro l’ictus.

    Lo studio ha esaminato un campione composto da quasi settantamila donne, che per 14 anni hanno riposto a questionari circa le loro abitudini alimentari. Tra di esse, quelle che consumavano con regolarità agrumi, ed in particolar modo arance e pompelmi, hanno ridotto del 19% il rischio di subire un ictus, rispetto alle altre che invece li avevano esclusi o minimizzati nelle loro diete.

    Ma, se il consumo di pompelmi è utile nella lotta all’ictus, berne il succo può diventare nocivo se abbinato ad alcuni farmaci, come gli antistaminici, antiaritmia, oppure le medicine per abbassare il colesterolo e la pressione.

    Anche in questo caso la fonte è autorevole, perché proviene direttamente dalla Fda, Food and Drug Administration, che negli Stati Uniti si occupa di regolamentare i farmaci e gli alimenti.

    Quindi, prima di prendere qualunque iniziativa, è bene valutare la propria situazione con un medico.