Prevenzione cancro utero: 3 donne su 4 fanno il pap test

da , il

    Prevenzione cancro utero: 3 donne su 4 fanno il pap test

    Buone news dal fronte della prevenzione del cancro all’utero: le ultime stime dimostrano che la maggioranza delle donne non sottovaluta l’importanza di controlli sistematici. Tre italiane su quattro effettuano regolarmente il pap test: in altri termini questo vuol dire prevenire la malattia che attacca la cervice uterina e muoversi in tempo con diagnosi tempestive. Un trend indubbiamente positivo quello registrato dall’Istituto superiore di Sanità all’interno dello specifico studio Passi, Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia. Il recente quadro emerso dall’indagine è davvero rincuorante.

    I tre quarti delle donne sono consapevoli ruolo centrale svolto dal pap test -semplice esame citologico- per abbassare drasticamente la mortalità causata dal tumore al collo dell’utero. 73 italiane su 100, con età compresa tra i 25 e i 64 anni, si sono sottoposte al test di Papanicolaou nell’ultimo triennio. La tendenza ad effettuare i controlli medici di routine, però, non è diffusa in uguale misura: nella Penisola si registrano, infatti, notevoli differenze. Il gentil sesso è più virtuoso al Nord, dove la percentuale di visite ginecologiche è dell’82%. Al Centro scende di 3 punti, fermandosi al 79%, mentre al Sud si attesta al 58%.

    Per la lotta contro il tumore femminile la diagnosi precoce è di vitale importanza: questa certezza dovrebbe muovere le donne di tutta Italia verso i facili controlli. I risultati raggiunti nel 2010 indicano che stiamo già sulla buona strada…da oggi va solo battuta in maniera più omogenea e regolare.