Propoli: proprietà, benefici e controindicazioni

da , il

    Propoli: proprietà, benefici e controindicazioni

    Quali sono le proprietà, i benefici e le controindicazioni della propoli? La propoli è un rimedio molto comune che viene prodotto dalle api, che la utilizzano per sigillare, proteggere e rinforzare i loro alveari. La propoli, così prodotta, è ricca di: flavonoidi, polifenoli, vitamine del gruppo B e provitamina A. Questo rimedio naturale è conosciuto soprattutto per le sue proprietà antibatteriche, antivirali ed antimicotiche.

    Proprietà e benefici

    La propoli ha diverse proprietà terapeutiche. Essa può essere utilizzata, anzitutto, per curare i sintomi influenzali, come il mal di gola, il raffreddore, la faringite e la laringite. La propoli, però, ha anche un’azione cicatrizzante e può essere usata, quindi, per la cura di piccole ferite. Questo rimedio casalingo è utile anche in caso di afte e irritazioni della mucosa orale, ma anche per trattare l’herpes e le micosi. Infine, grazie al buon contenuto di polifenoli, la propoli può essere assunta anche per rafforzare il sistema immunitario.

    Come assumere la propoli

    La propoli la si può trovare, anzitutto, in erboristeria o nelle farmacie più attrezzate, sotto forma di tintura madre. Quest’ultima si utilizza soprattutto per la cura dei disturbi dell’apparato respiratorio e se ne consiglia l’assunzione di 25-30 gocce un paio di volte al giorno, a seconda del problema che si vuole trattare. In alternativa, si possono acquistare tanti prodotti a basa di propoli o compresse. Infine, in alcuni casi, possono rivelarsi utili gli sciacqui a base di acqua e propoli. Questi ultimi si consigliano in caso di afte e irritazioni della mucosa orale.

    Controindicazioni ed effetti collaterali

    La propoli può avere controindicazioni ed effetti collaterali. In particolare, la propoli può causare reazioni allergiche e dermatiti alla pelle, ma anche disturbi gastrici (come la diarrea). In ogni caso, al di là delle possibili reazioni soggettive, essa non è di per sé una sostanza tossica o dannosa, a patto che sia assunta nelle dosi giuste. La propoli non ha, invece, effetti collaterali, anche se assunta insieme a farmaci. Tuttavia, date le possibili reazioni allergiche, in gravidanza e allattamento si consiglia l’assunzione di propoli solo se si ha la certezza di non essere allergiche. In sostanza, se prima di rimanere incinta si è consumata propoli regolarmente, non si corre alcun rischio. Piuttosto, durante i nove mesi, occorre prestare attenzione alle altre possibile componenti dei prodotti a base di propoli. Infine, sfruttate le proprietà cosmetiche della propoli per la cura dei vostri capelli!