Punture di zanzare: le donne sono le vittime predilette

da , il

    Punture di zanzare: le donne sono le vittime predilette

    L’estate e gli insetti, soprattutto le zanzare, rappresentano un connubio inscindibile e per liberarsi degli sgraditi avventori si prova di tutto: repellenti, creme, spray. I rimedi da adottare sono molteplici e per alcune persone, quelle particolarmente esposte alle punture, diventano dei veri e propri rituali.

    La ricerca della causa che spinge le zanzare a nutrirsi del sangue di determinate persone, piuttosto che di altre, ha portato alla conclusione che le donne in sovrappeso sono più appetibili di qualsiasi altro essere umano.

    Sesso non solo ‘gentil’, ma anche saporito! Le zanzare probabilmente preferiscono le donne per la loro pelle più morbida e delicata; ancor di più se sono obese, visto che in questa condizione presentano una maggiore secrezione di sostanze che attirano le zanzare. Lo studio che ha portato a questa conclusione è stato coordinato da Jenny Mordue, dell’Università di Aberdeen in Scozia, su circa 300 persone che partecipavano ad una gara sulle rive del lago di Loch Ness, noto, oltre che per il mostro, per la presenza di colonie di insetti. Il risultato è stato proprio quello pronosticato: la maggioranza delle vittime si sono rivelate donne, per lo più in sovrappeso. Purtroppo non ci possiamo fare niente, armiamoci di pazienza e prendiamo coscienza del fatto che, se non altro, il nostro è un sacrificio che aiuta il nostro partner: infatti, mentre lui dorme beato, noi ci immoliamo per la causa e attiriamo le zanzare su di noi, passando la notte in bianco e ritrovandoci poi al mattino con una decorazione a pois, tutt’altro che carina esteticamente, su gambe e braccia. Intanto in ambito domestico possiamo prendere alcune precauzioni: zanzariere su tutte le finestre, luci accese solo con la porta chiusa o piante antizanzara come la catambra.