Raucedine: sintomi, cause e cure

da , il

    Raucedine: sintomi, cause e cure

    Avete mai sofferto di raucedine? Quali sono i sintomi, le cause e le cure per questo disturbo? La raucedine è un fastidio molto frequente che si può presentare per diversi motivi. Essa si manifesta con difficoltà nel parlare o cambiare il volume della propria voce, ma anche con difficoltà a deglutire. Tra le cause, invece, i disturbi del raffreddamento, ma anche il reflusso gastroesofageo e l’abuso di alcol. Comunque, anche i rimedi naturali esistono e sono diversi. Ma, quali sono i sintomi tipici della voce roca o raucedine?

    Sintomi

    Sintomi della raucedine sono: alterazione della normale intensità e sonorità della voce, difficoltà a deglutire e difficoltà nel parlare. Capita anche che chi soffre di raucedine emetta un suono ruvido quando parla. Per tutti questi motivi la voce appare nel complesso alterata nel suo timbro e molto più fioca fino, al limite, all’afonia.

    Cause

    Le cause della raucedine sono davvero tante. Anzitutto, a determinarla possono essere i disturbi del raffreddamento (quindi tosse, raffreddore e influenza). Anche parlare, cantare o gridare (a voce alta soprattutto), per un lungo periodo di tempo o frequentemente, può essere un fattore predisponente o generare episodi sporadici di raucedine. Anche i disturbi del sistema respiratorio, come la tonsillite, la laringite e la bronchite, possono essere determinanti. Ancora, possono influire alcune patologie più serie (come l’ictus, l’aneurisma dell’aorta, il morbo di Parkinson e il tumore al polmone), ma anche alcuni interventi chirurgici che possono causare paralisi del collo e quindi voce roca. Ancora, possono determinare raucedine: la mononucleosi, il reflusso gastroesofageo, l’uso di prodotti irritanti per la gola, il fumo di sigaretta, gli alcolici e le bevande troppo calde o fredde. Infine, non è infrequente la raucedine da allergia. E’ chiaro che la raucedine si manifesta momentaneamente o in forma cronica a seconda delle cause scatenanti.

    Cura

    La cura per la raucedine dipende dalla causa scatenante, per questo è bene indagare prima su queste ultime. Sicuramente è sempre indicato il riposo vocale per alleviare il fastidio. Si consiglia anche di limitare o escludere gli alcolici, la caffeina e il fumo di sigaretta. In caso di malattie da raffreddamento, invece, occorre agire su queste ultime, anche con l’uso di farmaci anti-infiammatori o antibiotici. Nel caso di reflusso gastroesofageo si consigliano tutti i rimedi naturali e i farmaci del caso, ma anche di dormire con la testa sollevata per ridurre le probabilità di ritorno di acido dallo stomaco. Tra i rimedi naturali, invece, i gargarismi da fare aggiungendo un cucchiaino di sale a una tazza di acqua calda. In alternativa, si consiglia di bere due tazze di latte caldo con del pepe nero per due volte al giorno. In ogni caso, anche per l’utilizzo dei rimedi naturali, molto dipende dalla causa scatenante; per questo se il disturbo persiste, meglio consultare il medico. Particolare attenzione deve aversi nel caso in cui la raucedine si manifesti nei bambini, specie se piccoli.