Ricetta vin brulé: la bevanda ottima contro l’influenza

da , il

    Ricetta vin brulé: la bevanda ottima contro l’influenza

    La ricetta del vin brulé è un antico toccasana per la salute. La bevanda a base di vino rosso, spezie e zucchero è nota per essere un ottimo rimedio naturale contro raffreddore, tosse e altri malanni di stagione. Già nel Medioevo i suoi segreti e le sue proprietà benefiche erano apprezzate e utilizzate per prevenire le conseguenze della stagione invernale. Vin brulé: un suono della parola è prima di tutto un’immagine. Quello del vapore, del paesaggio nevoso, del riparo accogliente, di aromi sprigionati tra le bancarelle dei più tradizionali mercatini di Natale del nord Italia e d’Europa. Gli ingredienti per fare un buon vin brulé sono pochi e si possono acquistare in ogni supermercato.

    Ognuno di essi, inoltre, contribuisce a fare di questa bevanda col retrogusto di vino ma poco alcolica, un elisir di salute. Vediamo come: la cannella è utile contro gli stati influenzali; il limone apre le prime vie respiratorie e assieme ai chiodi di garofano sono antibatterici naturali.

    Il procedimento è semplice: In una casseruola mettere una scorza di limone e le scorze di un’arancia, due stecche di cannella, alcuni chiodi di garofano e 200 grammi di zucchero. A questo punto, versare lentamente un litro di vino rosso, ben corposo, e mantenere il fuoco basso. La fiamma andrà spenta solo quando l’alcol del vino sarà del tutto evaporato e quando lo zucchero sarà sciolto. L’ultimo passaggio, prima di servirlo in tazze di ceramica e rigorosamente caldo, è quello di filtralo. Per i palati che amano il sapore speziato, consigliamo di aggiungere della noce moscata. Chi preferisce invece un gusto più dolce potrà metterci una piccola dose di miele e portarlo in tavolo accompagnato da pezzetti di cioccolata fondente.