Rimedi contro il caldo di notte: 10 regole da seguire

I rimedi contro il caldo di notte sono tanti! Del resto, l’estate è una stagione meravigliosa, ma l’unico inconveniente è la calura. La soluzione più ovvia è ricorrere ai classici condizionatori, ma esistono innumerevoli alternative, decisamente meno pericolose per la salute. Ecco 10 consigli per rinfrescare la casa senza il condizionatore.

da , il

    I rimedi contro il caldo di notte sono tanti! Seguite tutte le regole per garantirvi il giusto benessere nei giorni d’arsura! Del resto, l’estate è una stagione meravigliosa, ma l’unico inconveniente è la calura, che in certi periodi può diventare addirittura insopportabile. La soluzione più banale è ricorrere ai classici condizionatori, ma esistono innumerevoli alternative, decisamente meno pericolose per la salute. Ecco allora alcuni consigli utili su come rinfrescare la casa senza il condizionatore.

    Chiudere le tapparelle

    Chiudere le tapparelle dove batte il sole, prima di andare al lavoro, è un’ottima soluzione per rinfrescare casa quando il caldo si fa insopportabile. Per far circolare l’aria basterà aprire le finestre in ombra. La sera invece spalancate porte e finestre, cercando di arieggiare bene l’ambiente.

    Utilizzare un ventilatore a soffitto

    Il ventilatore a soffitto è un’ottima alternativa al condizionatore, più economica e meno pericolosa per la salute. Abbassa la temperatura di 3-4 gradi e l’effetto è ancora più efficace se vi si posiziona davanti una ciotola di ghiaccio. In commercio esistono inoltre originali ventilatori da letto per chi non rinuncia alle lenzuola nemmeno in estate.

    Spegnere gli elettrodomestici

    Gli elettrodomestici producono calore, si consiglia di spegnerli perlomeno nelle ore più calde. Inoltre sarà bene posizionare dei contenitori di acqua in vari angoli, che evaporando contribuirà a rinfrescare casa.

    Scegliere tessuti chiari e tappeti di corda

    Tende dai tessuti chiari sono da preferire perché riflettono i raggi solari. Per quanto riguarda i tappeti, andranno privilegiati quelli di corda o tela, più freschi rispetto a quelli di altri materiali.

    Preferire abiti in cotone e lino

    Inutile ricorrere ad abiti scollati per stare in casa se non sono di fibre naturali. I materiali sintetici sortiscono l’effetto contrario, mentre cotone e lino rinfrescano notevolmente la pelle. Ovviamente andranno privilegiati colori chiari.

    Montare tende e ombrelloni

    Tende e ombrelloni montati sul balcone permetteranno di tenere ombreggiata casa e vi consentiranno nel contempo di trascorrere qualche ora all’aperto. Anche le piante possono contribuire a schermare e assorbire il calore; sistematene parecchie sul balcone o su un eventuale terrazzo.

    Cambiare cuscino

    Tra i rimedi naturali contro il caldo di notte anche la scelta del cuscino. Sembrerà strano, ma i cuscini grandi e morbidi avvolgono maggiormente il capo e fanno sentire più caldo. Meglio optare per un cuscino di ridotte dimensioni e più consistente del solito, per dare più appoggio alla nuca.

    Scegliere bene il pigiama

    Per evitare di soffrire il caldo sotto le lenzuola, fate attenzione anche alla scelta del pigiama! Sarebbe bene privilegiare tessuti naturali e confortevoli. Nulla che sia attillato o non lasci circolare l’aria intorno al corpo. Insomma, sì alle fibre naturali e no ai pigiami stretti!

    Raffreddare piedi e caviglie

    In caso di caldo estremo, ricorrete a rimedi più forti. Prima di andare a dormire, immergete per qualche minuto piedi e caviglie in una bacinella d’acqua fredda. Tutto il corpo proverà fresco sollievo e addormentarsi sarà più facile!

    Cambiare materasso

    Anche il materasso può essere fonte di calura! Se avete un materasso con due lati di differenti materiali, in estate giratelo sul lato giusto. Se ne dovete acquistare uno, invece, considerate che un materasso in gel fornisce termoregolazione e maggior comfort d’estate!