Sangue nelle urine: quali sono le possibili cause?

da , il

    Sangue nelle urine: quali sono le possibili cause?

    Quali sono le cause della presenza di sangue nelle urine? La scoperta di sangue nelle urine può essere fonte di immediata preoccupazione per chi la riscontra, ma è davvero così o questo sintomo può indicare anche patologie o fastidi lievi? La presenza di sangue nelle urine si chiama scientificamente ematuria e può essere sia macroscopica (ovvero visibile ad occhio nudo, nel wc o sulla carta igienica) oppure microscopica (in questo caso è individuabile solo attraverso un test delle urine). Si tratta comunque di un campanello d’allarme che, anche senza dolore, non deve essere trascurato e che invece deve spingere a compiere tutte le necessarie indagini diagnostiche per individuarne le cause, specie se il sintomo si riscontra in soggetti più delicati, come gli anziani e i bambini. In presenza di questo sintomo è importante quindi rivolgersi sempre al medico e, se la presenza di sangue nelle urine è significativa, recarsi anche immediatamente al pronto soccorso.

    L’intervento tempestivo è necessario soprattutto quando alla presenza di sangue nelle urine si associano altri sintomi come la febbre o qualche dolore localizzato. Va anche detto che non sempre una particolare colorazione rossastra delle urine dipende dalla presenza di sangue. Talvolta, infatti, il colore spostato verso il rosso è dovuto all’utilizzo di alcuni farmaci (come quelli per abbassare la pressione o per la cura di infezioni) o al consumo di particolare alimenti, come le barbabietole. Ma quali sono le cause della presenza di sangue nelle urine? C’è sempre da allarmarsi?

    Sangue nelle urine, le cause possibili

    Escluso che il colore rosso delle urine dipenda da altri fattori, come l’uso di farmaci o il consumo di certi alimenti, si può verosimilmente pensare che esso dipenda da un disturbo o una patologia in atto. Meglio però non lasciarsi andare a immediati allarmismi, perché la presenza di sangue nelle urine non è sempre spia di malattie importanti. In particolare, la presenza di sangue nelle urine molto spesso dipende da un’infezione di un organo del sistema urinario; può quindi trattarsi di una cistite (infezione comune nella donna) o essere legato alla presenza di calcoli renali. In questi casi è importante quindi prestare attenzione ad altri sintomi, come la febbre o il dolore nella zona in basso della schiena. La febbre, infatti, è spesso spia di un’infezione, mentre il dolore lombare può associarsi alla presenza di calcoli. Anche una banalissima gengivite poi, può far riscontrare piccole tracce di sangue nelle urine; in questo caso come è noto si tratta di un disturbo irrilevante senza alcuna particolare conseguenza. Tra le cause più importanti della presenza di sangue nelle urine anche alcune malattie dei reni, la presenza di difetti di coagulazione del sangue, possibili lesioni del tratto urinario dovute a traumi, l’ipetrofia prostatica benigna, ma anche le malattie croniche come l’ipertensione, il diabete o l’anemia falciforme. Ancora, tra le cause della presenza di sangue nelle urine, le infezioni virali o l’uso di particolari farmaci. Infine, ed è tra le ipotesi più complicate, la presenza di sangue nelle urine può essere spia di un tumore, spesso ai reni.