Shopping intelligente: una guida per acquistare nel segno del benessere

da , il

    Shopping intelligente: una guida per acquistare nel segno del benessere

    Quanto purtroppo sono importanti i soldi nella nostra società lo sappiamo bene, e forse ancora meglio siamo a conoscenza della necessità di sfogo dallo stress quotidiano che spesso andiamo a scaricare sullo shopping, in modo compulsivo. Comprare muove l’economia, ma al tempo stesso apre la strada a quel consumismo sfrenato che ha creato nel mondo dei pesanti divari e che a lungo termine potrebbe portare l’intero sistema al collasso. A questo proposito é nata una guida, che sta per essere pubblicata sul Journal of Consumer Psychology, per una vita votata ad un modo di spendere salutare, in grado di raggiungere il benessere e la felicità utilizzando i soldi come strumento.

    Il progetto é ambizioso e si basa su divesi punti, vediamone alcuni:

    Preferire le esperienze ai beni materiali

    La guida fa notare come i benefici più duraturi si ottengano vivendo un’esperienza, in particolare interattiva, piuttosto che consumando (o usufruendo di) beni materiali. L’esempio che viene riportato é quello relativo alla differenza tra un viaggio o un corso di cucina e una bottiglia di vino d’annata. Cosa ricorderete di più?

    Altruismo: pensare anche agli altri

    E’ stato scientificamente provato che fare donazioni attiva i neuroni che si trovano nell’area del cervello legata alla gratificazione.

    No all’esagerazione

    Piuttosto che concedersi lussi saltuari, sarebbe più opportuno concedersi piccoli e frequenti piaceri.

    Pagamenti posticipati nel tempo

    Il piacere di un acquisto, secondo gli esperti, consiste soprattutto nell’attesa di poterlo realizzare (il viaggio é l’esempio tipico), ma oggi, con la possibilità di finalizzare prima l’acquisto e poi pagarlo, svanisce immediatamente il senso di benessere e di felicità connesso allo shopping.