Sigaretta elettronica: l’OMS la dichiara inutile e nociva e inasprisce la lotta al fumo

da , il

    Sigaretta elettronica: l’OMS la dichiara inutile e nociva e inasprisce la lotta al fumo

    Durante la conferenza anti tabacco tenutasi a Punta del Este, in Uruguay, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha affermato che la sigaretta elettronica fa male: è inutile e nociva. Ha, inoltre, apertamente dichiarato di voler inasprire la lotta contro le sigarette tradizionali, tramite l’abolizione (firmata all’unanimità dai 1717 paesi che hanno aderito all’incontro) delle sostanze aromatiche e di additivi che le rendono più apprezzate. Per fare questo sono stati richiesti più fondi al fine di creare una campagna ad hoc soprattutto per sensibilizzare i giovani ai pericoli comportati dal fumo, soprattutto in gravidanza.

    Veniamo subito alla sigaretta elettronica: abbiamo già parlato della sua innovazione, della praticità e dei presunti effetti benefici, come l’aiuto a smettere di fumare. Ora l’OMS, che comunque non ha mai visto di buon grado questa alternativa, l’ha decretata addirittura inutile e nociva, a causa di alcune sostanze cancerogene in essa contenute. Sempre stando alle dichiarazioni dell’OMS, infatti, non servirebbe ad eliminare il vizio del fumo perché potrebbe essere accesa anche in luoghi dove è vietato fumare e rappresenta solo una sorta di aerosol che da l’impressione di avere in bocca una sigaretta. Questo non sarebbe sufficiente per i fumatori che continuerebbero ad attingere comunque alle classiche bionde. L’argomento è ancora molto controverso, ma sembra chiaro che dai vertici alti non ci sia affatto fiducia verso la sigaretta elettronica, cosa che a me appare piuttosto strana, anche alla luce del fatto che il fumo passivo è nocivo e la sigaretta elettronica praticamente non ne produce.

    Ad ogni modo, è apprezzabile il fatto che ci sia coscienza dei problemi legati al fumo e alle sue complicazioni, ma con lo stress generato dalla società attuale smettere di fumare, ma anche non iniziare, diventerà sempre più difficile.