Sintomi bulimia e cura: Taglia trentotto, diario di una sopravvissuta

da , il

    Sintomi bulimia e cura: Taglia trentotto, diario di una sopravvissuta

    Ha sofferto, ha lottato e alla fine è riuscita a vincere la bulimia. I primi sintomi, il baratro, la risalita e la guarigione: Stefania Longo, autrice di ‘Taglia trentotto – bulimia, amore e rabbia’ in libreria per Memori edizioni, racconta la malattia vissuta sulla propria pelle e lo fa con uno sguardo intimo e profondo. Un diario che rivela quant’è subdolo e ingannevole tutto ciò che ha a che fare con il disturbo alimentare che assieme all’anoressia colpisce tre milioni di persone solo nel nostro paese. Stefania ha vissuto gli anni da bulimica in un’assenza totale di autostima e di compagnia adeguata.

    In solitudine, dunque, e col terrore di non riuscire ad uscirne. Sempre divisa tra la rassicurante apparenza e l’inquietante verità: agli occhi di tutti Stefania Longo è stata per anni una brava ragazza. La protagonista, ora guarita, sa invece trovare le parole per dipingere non solo il suo mondo interiore per anni taciuto ma pure quei meccanismi sociali che, nei migliori dei casi, ignorano la malattia. I viaggi da pendolare in treno, l’ufficio e i colleghi di lavoro assorti nei propri problemi. L’indifferenza ma anche le pubblicità che sono ovunque e che mostrano corpi di donna perfetti, come i negozi d’abbigliamento di moda dove la 40 è già una taglia large.

    Taglia trentotto è il diario di una ragazza che ha saputo combattere da sola la sua battaglia contro il pericoloso disturbo alimentare. Al tempo stesso è una riflessione emozionata e lucida sulla società, ossessionata e infernale proprio come la bulimia. Una società che oggi utilizza strumenti nuovi, come forum e siti web e compromette le giovanissime e le persone psicologicamente più deboli. Il libro di Stefania Longo è, al contrario, una testimonianza preziosa di come se ne può venir fuori. Consigliato!