Smettere di fumare: arriva la pillola che toglie il vizio definitivamente

da , il

    Smettere di fumare: arriva la pillola che toglie il vizio definitivamente

    Smettere di fumare: quante volte abbiamo tentato di allontanare per sempre le sigarette dalla nostra vita senza ottenere grandi successi. Si stima che 7 fumatori su 10 pensano che sia giusto smettere di fumare ma che al momento di abbandonare le sigarette siano incapaci di liberarsi da soli dalla dipendenza. Un aiuto potrebbe arrivare da una nuova pillola il cui principio attivo la Vareniclina è capace di contrastare gli effetti della sindrome d’astinenza da nicotina, indurre nausea all’atto di fumare e registrare successi anche a lungo termine.

    Il fumo di sigaretta fa male, già dai primi tiri si innescano catene dannose per il fisico, per non parlare degli effetti nocivi del fumo sulla pelle. Smettere di fumare però non è cosi semplice, i metodi a cui si ricorre spesso non garantiscono l’efficacia a lungo termine o sono inutili e nocivi come la sigaretta elettronica.

    Un gruppo di studiosi della Cochrane Collaboration, un’organizzazione senza scopo di lucro che analizza la reale efficacia dei farmaci messi in commercio, ha esaminato gli effetti della Vareniclina, un farmaco utilizzato per trattare la dipendenza da nicotina, passando al setaccio i risultati di 12 studi che in totale hanno coinvolto circa 10mila soggetti fumatori. I risultati secondo i ricercatori sono davvero incoraggianti, dall’analisi è emerso che le persone che avevano assunto la pillola a base di Vareniclina, rispetto al campione che aveva assunto il placebo, raddoppiavano la probabilità di smettere di fumare definitivamente.

    Chi aveva assunto il farmaco – confermano i ricercatori – aveva più del doppio delle probabilità di non essere ricaduto nel vizio rispetto a chi invece, senza saperlo, aveva ricevuto una pillola apparentemente identica ma che non conteneva traccia di vareniclina. L’effetto collaterale di cui i pazienti si lamentavano di più era la nausea, che però tendeva a ridursi col passare del tempo.

    Nota dolente, nel nostro paese il farmaco non è dispensato dal sistema sanitario nazionale, si acquista solo dietro prescrizione medica ed è un po’ caro: il trattamento completo, della durata di 12 settimane costa circa 350 euro.