Stanchezza di primavera: gli alimenti per combatterla

da , il

    Stanchezza di primavera: gli alimenti per combatterla

    Gli alimenti per combattere la stanchezza di primavera sono davvero tanti! Il proverbio: “Aprile dolce dormire”, non a caso si riferisce proprio a questa stagione. Le giornate si fanno più lunghe, il sonno è maggiormente disturbato e l’irritabilità è dietro l’angolo. Alleviare la stanchezza di primavera, però, è possibile, mantenendo una buona dose di idratazione e seguendo alcuni consigli alimentari. La dieta, infatti, è di fondamentale importanza, insieme ad alcuni rimedi naturali come il ginseng. Ma quali sono i cibi che possono fare da vera e propria cura ricostituente per alleviare i malesseri della bella stagione?

    Spinaci

    I bambini non li amano troppo, ma sono proprio tra gli alimenti più consigliati contro il mal di primavera. Gli spinaci, infatti, sono ricchi di ferro (che aiuta a combattere sia la stanchezza fisica che mentale), ma contengono pure buone quantità di magnesio, potassio e vitamine del complesso B. Va anche ricordato che, per favorire l’assorbimento del ferro contenuto negli spinaci, si consiglia di accompagnarli, nello stesso pasto, con cibi o bevande ricchi di vitamina C.

    Yogurt

    Tra i numerosi benefici dello yogurt anche quello di aiutare a combattere il malessere legato alla primavera. Da un recente studio condotto dall’Università di Toronto, infatti, è emerso che i probiotici contenuti nello yogurt sono in grado di contrastare la cosiddetta “Sindrome della stanchezza cronica”. I probiotici, infatti, aumentano i livelli di triptofano, un precursore della serotonina, ritenuto in grado di favorire lo sviluppo di una sensazione generale di calma e di rilassatezza.

    Frutta secca

    Anche la frutta secca e i semi oleosi (come i semi di zucca, di girasole o di lino) sono in grado di combattere la stanchezza di primavera grazie al contenuto dei preziosissimi acidi grassi omega-3, ma anche di altri elementi esenziali come il manganese, il ferro, il magnesio, il fosforo e le vitamine.

    Legumi

    I legumi sono un toccasana contro la stanchezza di primavera perché rappresentano un mix perfetto di proteine e carboidrati, in grado di fornire all’organismo energia sia a breve che a lungo termine. Inoltre sono ricchi di magnesio e ferro che contribuiscono allo stesso risultato.

    Avena

    L’avena è ricca di fibre, fosforo e magnesio, ma anche di vitamina B1, tutti elementi utili a contrastare la stanchezza in generale. Per combattere la stanchezza di primavera, quindi, si consiglia di consumare i fiocchi d’avena a colazione, magari accompagnati da un frutto di stagione.