Stanchezza di primavera: sintomi e rimedi naturali

Stanchezza di primavera: sintomi e rimedi naturali
da in Benessere, Consigli salute, Rimedi Naturali, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Stanchezza di primavera: sintomi e rimedi naturali

    I rimedi naturali per la stanchezza di primavera sono tanti. Se anche voi risentite del cambio di stagione…provate a sperimentarne qualcuno tra i consigliati. La primavera è la stagione della rinascita, la natura rifiorisce e si iniziano ad apprezzare le prime giornate di sole. Se, quindi, da un lato le giornate primaverili sono in grado di portare il buonumore a molti, la primavera ha anche altri effetti, e può generare su alcuni soggetti una sensazione di stanchezza e spossatezza, soprattutto nei suoi primi tempi. Le motivazioni sono legate, per lo più, all’allungamento delle giornate e delle ore di luce. Come risolvere, quindi, il mal di primavera? I rimedi sono per lo più legati alla dieta e alle cure naturali.

    I sintomi
    La stanchezza di primavera può essere caratterizzata da: sensazione di spossatezza, sonnolenza e mal di testa. Un malessere generale che viene definito astenia e fa sentire senza energie, rende difficile la concentrazione e può creare problemi più o meno gravi. In questi periodo, dato che l’organismo si trova ad affrontare nuovi ritmi, quindi, ci si sente fiacchi, più stressati e privi di energia. Questi malesseri posso essere alleviati con degli integratori appositi o con alcuni rimedi naturali, privi di controindicazioni.

    Insieme alla natura, in primavera, si risveglia anche il nostro corpo, e si verifica un aumento delle funzionalità. Bisogna poi abituarsi all’ora legale e dormire un’ora meno, adattandosi al nuovo ritmo. La difficoltà nell’affrontare questo nuovo momento si presenta soprattutto per chi, durante l’inverno, è stato più pigro e non ha svolto attività fisica. E’ il corpo che manifesta il suo disagio, per cui è importante ascoltarlo e muoversi di conseguenza. Marzo e Aprile sono i mesi migliori per ristabilire le giuste priorità, curare l’alimentazione e rendersi attivi. Il corpo ringrazierà ed affronterà meglio questo momento di transizione.

    La dieta da seguire
    La dieta in questo periodo è sicuramente tra i rimedi naturali più importanti per contrastare la stanchezza di stagione. Sì a frutta e verdura di stagione a volontà. Consigliati in particolare gli spinaci, perchè sono ricchi di ferro e possono aiutare a combattere sia la stanchezza mentale che quella fisica. Altra buona abitudine è quella di inserire nella propria alimentazione la frutta secca, che aiuta a ritrovare le energie. Da non dimenticare anche i legumi, un concentrato di benessere.
    Sconsigliati, invece, tutti i cibi grassi e troppo elaborati, così come la carne rossa, i latticini e gli alcolici. Infine, si raccomanda di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno per idratare bene l’organismo.

    Oltre all’alimentazione è bene fare anche attività fisica. Basterà scegliere la disciplina che si preferisce maggiormente, purchè si tenga in moto il proprio corpo. Una buona idea potrebbe essere quella di praticare sport all’aria aperta, come la corsa, che ha tanti benefici ed è perfetta per risvegliare i nostri sensi, oppure il pilates che può essere utile anche per dimagrire e tonificare il corpo. L’importante è inserire l’attività sportiva nella nostra giornata, anche soltanto una camminata quotidiana a passo svelto può portarci grandi benefici. Basta un’attività a bassa densità, ma praticata con costanza. Il nostro corpo sarà, in questo modo, portato naturalmente a produrre maggiore energia e sconfiggeremo autonomamente quel fastidioso senso di stanchezza che sembra perseguitarci. Crescerà anche il buonumore, che guadagneremo grazie alla produzione di endorfine.

    I rimedi naturali
    Tra gli altri rimedi naturali che possono fare da cura ricostituente contro la stanchezza di primavera sicuramente il ginseng e il guaranà (reperibili facilmente in erboristeria). Con questi due semplici ingredienti potete fare una buonissima tisana energizzante. Per prepararla, fate bollire in un pentolino dell’acqua e, una volta raggiunta l’ebollizione, spegnete il fuoco. Aggiungete quindi il succo di un limone e mettete in infusione il ginseng e il guaranà. Dopo aver lasciato riposare per 10 minuti la tisana, dolcificatela con il miele e gustatela calda o fredda. In alternativa, per combattere la stanchezza di stagione, sfruttate tutte le proprietà e i benefici dei fiori di Bach!
    Altro consiglio utile è quello di dormire in modo regolare e non rinunciare al numero necessario di ore di sonno per notte, che di regola dovrebbero essere 8 per un individuo adulto.

    Gli integratori
    Con l’arrivo della primavera possono risultare utili anche gli integratori a base di magnesio (per contrastare irritabilità e stanchezza), quelli a base di vitamina C (per rafforzare le difese immunitarie), quelli a base di vitamina A, ma anche quelli ricchi di potassio, calcio, ferro, vitamine del gruppo B e betacarotene. In commercio, comunque, si trovano diverse formulazioni che comprendono tutte queste vitamine e Sali minerali. Su consiglio del medico si può scegliere l’integratore vitaminico che fa più al caso nostro.

    929

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereConsigli saluteRimedi NaturaliSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI