Stare in forma: miti da sfatare sull’invecchiamento

da , il

    Stare in forma: miti da sfatare sull’invecchiamento

    Invecchiare non piace a nessuno, ma purtroppo è un processo inevitabile, cui tutti devono sottostare. Ma la vecchiaia non è solo sinonimo di acciacchi e di malesseri, può anche rappresentare l’inizio di una nuova vita, sempre che la salute non faccia scherzi. Certo, i piccoli acciacchi sono più che probabili, ma non tutto quello che si dice, e si crede, in merito alla terza età è vero. Seguendo una vita sana e dei piccoli accorgimenti, si possono svolgere ancora molte attività, l’importante è comunque sfatare quei miti e quelle leggende che si sono create intorno all’invecchiamento: vediamone alcuni.

    La demenza è un’inevitabile parte della vecchiaia

    La demenza può essere la conseguenza di una malattia, non è parte della vecchiaia e può essere causata da farmaci, una dieta errata o da altre condizioni cliniche. Il fatto che si verifichi durante la vecchiaia è dovuto ad un abbassamento di difese in questo periodo della vita. Mantenere attivi mente e corpo riduce il rischio del verificarsi della demenza.

    Se non si fa sport a 20, 30, 40 anni, è troppo tardi per iniziare a 50 o 60

    Non è mai troppo tardi per cominciare a praticare attività fisica, come dimostra una ricerca in cui 50 uomini con un’età media di 87 anni hanno perso diversi chili di peso e hanno incrementato la loro massa muscolare del 113% in 10 settimane.

    Il sesso finisce quando si invecchia

    L’attività sessuale dipende molto dalla condizione fisica dei due partner. Secondo una ricerca, le persone in età avanzata che godono di buona salute, vantano un’attività sessuale pari a circa una volta al mese.

    Invecchiare può essere deprimente, quindi bisogna prepararsi

    Invecchiare può essere deprimente, ma non necessariamente deve! Ovviamente non si hanno le forze per fare le stesse cose degli anni passati, ma ci si può dedicare a nuove attività o provare nuove esperienze grazie al tempo che si ha a disposizione. E poi se arrivano dei nipotini, come si fa ad essere depressi?