Stress da rientro al lavoro dopo le vacanze: come combatterlo

da , il

    Stress da rientro al lavoro dopo le vacanze: come combatterlo

    Purtroppo le vacanze prima o poi terminano per tutti e per chi le ha finite rientrare al lavoro può diventare un vero incubo, tanto da compromettere il normale stato fisico di salute. Si chiama stress da rientro al lavoro o depressione post vacanza, in inglese Post Vacation Blues, da ‘blue’ che significa anche tristezza e può dare sintomi anche molto fastiosi che causano danno al benessere fisico e alla psicologia dell’individuo. E’ infatti una sindrome che colpisce la sfera psicologica e in generale ne soffre circa un italiano su dieci. Una delle cause principali è il ritorno brusco a una vita di impegni, obblighi e responsabilità che con le vacanze si erano lasciati totalmente alle spalle. Ma vediamo quali sono i sintomi e le cause dello stress da rientro al lavoro dopo le vacanze e come combatterlo

    I sintomi più comuni dello stress da rientro sono senso di stordimento, calo dell’attenzione, fiacchezza, stanchezza, ma anche mal di testa, digestione difficile, raffreddore, mal di gola, tosse, dolori e fastidi muscolari. Queste infatti sono solo alcune delle condizioni del famigerato Post Vacation Blues, anche noto come tristezza post vacanze che colpisce molti soggetti che al ritorno dalle ferie soffrono della ripresa alla normale vita di tutti i giorni, manifestando un cambiamento di umore repentino e fastidi di tipo fisico. Lo stress da rientro può colpire ad ogni età, studenti e lavoratori più o meno giovani.

    Cause dello stress da rientro

    La causa principale dello stress da rientro è il più delle volte il veloce cambiamento delle abitudini. In vacanza ci si rilassa e la mente è più leggera e il ritorno a casa e al lavoro comporta un inevitabile ritorno alle responsabilità di cui ci si era liberati durante le ferie. Il corpo ha bisogno di tempo per recuperare e riabituarsi nuovamente al lavoro e alla vita ‘normale’ e quindi attraversa questa fase in cui ci sente meno svegli, più distratti e malinconici.

    I rimedi contro lo stress da rientro

    Per superare questi sintomi che comunque dopo un po’ di tempo scompaiono spontaneamente, si possono seguire alcuni consigli:

    Ritornare a casa un po’ di tempo prima di riprendere l’attività lavorativa darà il tempo al corpo di riabituarsi gradualmente senza bruschi cambiamenti, inoltre non farsi prendere dall’ansia per il lavoro accumulato è fondamentale per stare bene. Praticare del fitness regolare è un valido aiuto perchè regala una sensazione di benessere grazie alla produzione di endorfine che si liberano durante l’esercizio. Inoltre svolgere il lavoro con calma e tranquillità contribuisce a migliorare l’umore. Anche l’alimentazione ci viene in aiuto per combattere lo stress da rientro dopo le vacanze: inserire nella dieta tanta frutta e verdura e bere molta acqua, offre un ottimo sostegno grazie alle vitamine e i sali minerali contenuti, un vero toccasana per l’organismo. L’uva in particolare e specie quella rossa, avrebbe un potere rilassante grazie a preziose sostanze contenute nella sua buccia. Gli zuccheri semplici della frutta inoltre aiutano l’organismo a produrre serotonina, sostanza resposabile del benessere psicofisico. Via libera quindi a macedonie e frullati colorati, ma anche a tisane depurative come quelle al carciofo, all’anice e finocchio e le classiche camomilla e tiglio per favorire il sonno, oppure all’eucalipto, al timo e alla liquirizia per combattere raffreddore e tosse.