Strofinaccio: contro batteri meglio dei detersivi

da , il

    Strofinaccio: contro batteri meglio dei detersivi

    Siamo in pieno periodo di pulizie di primavera per cui sarà ben gradito qualche consiglio su come effettuare i lavori domestici per trovare giovamento anche sulla salute. Con lo stupore di qualcuno, vi mettiamo al corrente di una notizia che giunge proprio in questi giorni dal mondo della scienza: per rimuovere i germi che si annidano sugli oggetti, tra i nostri mobili, sui pavimenti e in tutti gli ambienti in cui viviamo e lavoriamo, è meglio usare scopa e strofinaccio piuttosto che detersivi chimici.

    Insomma, strofinare è meglio che disinfettare! La notizia arriva da una ricerca canadese condotta dall’Università di Alberta che ha dimostrato come i microbi più comuni vengono eliminati dagli oggetti semplicemente grazie all’atto meccanico di spolverare e strofinare.

    L’esperimento è stato effettuato usando dei peltri, cosparsi con un gel che alimenta la coltura microbica su cui sono stati immessi tre ceppi di batteri (Staphylococcus Aureus (MRSA), Enterococco (VRE), e Pseudomonas aeruginosa).

    Dopo esser stati lasciati asciugare all’aria per 10 minuti, e poi ancora ad una temperatura di 35°C, favorevole alla proliferazione dei germi, per 24 ore, gli studiosi hanno proceduto alle diverse modalità di pulizia ed è emerso che strofinare gli oggetti per tre volte ha ridotto dell’88% la carica batterica rispetto al farlo una volta sola, mentre spolverare per 5 volte non ha aggiunto nulla a livello di igiene.

    Pulendo invece con una soluzione salina dopo che l’oggetto è stato già spolverato per tre volte, è risultato più efficace che non usando un disinfettante, mentre quest’ultimo è più utile della soluzione salina dopo un’unica spolverata.

    Risultato: per la pulizia della casa nulla batte l’olio di gomito!