Svelata la ricetta della Coca Cola: gli ingredienti sono salutari?

da , il

    Svelata la ricetta della Coca Cola: gli ingredienti sono salutari?

    La ricetta della Coca Cola, finalmente, sembra essere stata svelata all’umanità. Alcune pagine degli appunti trovate del suo creatore, infatti, pare contengano la ricetta della bevanda più famosa in tutto il mondo. Il farmacista John Stith Pemberton, nel 1885 sperimentò per la prima volta la composizione che avrebbe voluto vendere come medicinale curativo e che poi sarebbe diventata la bibita analcolica più amata ed odiata di tutta la storia. Partendo dal presupposto che non è assolutamente certo che la formula sia stata ritrovata, diamo un’occhiata agli ingredienti e valutiamone gli aspetti positivi e negativi.

    Per sapere gli ingredienti della Coca Cola basta dare una rapida lettura sull’etichetta che si trova su ogni bottiglia. Sicuramente si nota subito lo zucchero, che è una sostanza nociva per chi è a rischio obesità e diabete. L’acqua, inoltre, è addizionata all’anidride carbonica al fine di rendere l’effetto gassato. Questo può essere utile per digerire ma molto spiacevole per chi soffre di gonfiore addominale.

    Andando per ordine poi, si trova l’ E150, che una volta era sostituito con l’estratto di caramello, poi c’è l’acido fosforico che secondo una gran parte di ricerche internazionali è additato come uno tra i fattori di rischio della calcolosi renale.

    In proporzione, poi, c’è una discreta quantità di caffeina, poi del Lime e noce moscata. L’ingrediente principale che si nota dalla ricetta ritrovata del diario di Jonh Stith è l’estratto di Coca. Al giorno d’oggi, però, è altamente improbabile che estratti di una droga possano essere usati in commercio.

    Insomma, il vero segreto della Coca Cola forse non si saprà mai. Fatto sta che resta, indiscutibilmente, la più amata bevanda analcolica della terra.