Tai chi lo sport che fa bene al cuore

da , il

    Tai chi lo sport che fa bene al cuore

    La pratica della disciplina cinese del Tai chi non fa bene solo alla mente e alla psicologia dell’individuo, ma si è scoperto che potrebbe anche essere un valido alleato per la salute del cuore e specialmente per chi soffre di insufficienza cardiaca. Secondo uno studio condotto dai medici dell’Harvard Medical School di Boston e pubblicato su Archives of Internal Medicine, praticare il Tai chi regolarmente almeno due volte a settimana, permette alle persone affette da questa patologia cardiaca di trarre giovamento e benessere, migliorando la loro situazione fisica. Questo sport potrebbe quindi essere un valido appoggio da accostare alle terapie tradizionali.

    Sarebbe infatti l’unica attività fisica e di fitness concessa per questi malati e secondo i medici di Boston, il Tai chi è da consigliare alle persone che soffrono di questa patologia cardiaca.

    Lo studio sperimentale americano è stato condotto su 100 persone malate di insufficienza cardiaca sistolica, che sono state monitorate dal 2005 al 2008, e sono state divise in due gruppi, uno dei quali ha regolarmente praticato lezioni di Tai chi.

    Si sono così riscontrati dei risultati molto positivi nel gruppo di pazienti che ha praticato il Tai chi, due volte la settimana, rispetto a quelli che non hanno seguito le lezioni, constatando un netto miglioramento della loro qualità della vita.

    I ricercatori americani hanno così commentato: “I pazienti con insufficienza cardiaca sistolica cronica sono sempre stati considerati troppo fragili per poter praticare esercizi fisici. Il Tai Chi, invece, risulta sicuro, e può aiutarli a svolgere le attività quotidiane e a migliorare la qualità della vita e l’umore”.