Tallonite: rimedi naturali e cause dell’infiammazione

da , il

    Tallonite: rimedi naturali e cause dell’infiammazione

    Dolore al tallone quando si cammina o addirittura a riposo? Potrebbe essere una tallonite, ovvero un’infiammazione localizzata nell’area del calcagno. Tra le cause possiamo trovare una alterazione dell’osso (sia di origine congenita che dovuta ad un trauma) o un’eccessiva sollecitazione della parte (a causa di obesità o comunque di chili in eccesso, oppure dovuta ad un’attività sportiva intensa, come ad esempio la corsa). La tallonite inoltre è più frequente nella popolazione adulta ed anziana, dunque tra le sue cause possiamo trovare di certo anche una degenerazione del tessuto osseo del calcagno, oltre che patologie come la gotta. La tallonite va comunque affrontata, curata. Vediamo come.

    La cura e terapia della tallonite

    Di sicuro la prima cosa da fare è mettersi a riposo per almeno 48 ore, meglio una settimana, onde evitare di sollecitare ulteriormente il tallone. Per il resto molto dipende da fattori individuali, che riguardano le cause oltre che l’intensità del sintomo, il dolore, e la necessità di rimettersi in moto prima possibile. In generale una tallonite guarisce da sola in 7 giorni circa, ma laddove questo non avvenga occorre rivolgersi ad un medico per fare una diagnosi precisa e stabilire la cura in base alla causa. Se ci troviamo di fronte ad una tallonite che origina da un’infiammazione di tutta la fascia plantare ad esempio, si potrà trarre giovamento con la litotrissia (onde d’urto), ed in casi estremi addirittura con la chirurgia. Per il resto (come nel caso di tallonite correlata a borsite) si può praticare la crioterapia (ghiaccio applicato sulla parte, ma non a contatto diretto con la pelle) farmaci antidolorifici o antinfiammatori, calzature specifiche, o infiltrazioni. Sempre tutto abbinato al riposo.

    Tallonite, i rimedi

    Anche alcuni rimedi naturali possono aiutare a tenere lontano il dolore al tallone, o a prevenire la tallonite. Quali?

    Olio vegetale idrogenato: questa sostanza, può essere applicata con un leggero massaggio sul tallone ogni sera, applicandone anche una quantità in eccesso in modo che si possa assorbire durante la notte, protetta da una garza o un calzino.

    Creme alla menta: un’ alternativa rinfrescante in grado di riattivare la circolazione, da applicare anche più volte al giorno.

    Acqua di rose con glicerina: questo rimedio è invece utile in caso di una forte ed improvvisa tallonite.

    Pietra pomice naturale: è utile come sapete per levigare la pelle dei piedi screpolata: una cute morbida rende un più facile accesso anche alle pomate antinfiammatorie da applicare localmente.

    Pediluvio e massaggio ai piedi: il pediluvio è sempre utile per la cura dei piedi, basta pensare al sollievo che dona in caso di stanchezza. Si può preparare con polvere di riso (emolliente e rinfrescante) e acqua tiepida: sembra accelerare la guarigione dalla tallonite. Una curiosa alternativa per il pediluvio anti-tallonite anche il prezzemolo.

    Tutti questi rimedi possono essere utilizzati anche in caso di tallonite i gravidanza e tallonite nei bambini.