NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tè verde: proprietà e controindicazioni

Tè verde: proprietà e controindicazioni
da in Alimentazione, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Tè verde: proprietà e controindicazioni

    Il tè verde è oggi molto diffuso anche in Italia, grazie alle molteplici proprietà riconosciute, ma le sue origini sono da ricercare in Asia. E’ infatti originario della Cina, dove viene consumato da circa 3.000 anni proprio per le sue speciali caratteristiche, grazie alle quali può essere assimilato quasi a una medicina naturale. Il suo utilizzo si è diffuso in maniera massiccia in tutto il mondo dopo le tante ricerche che hanno evidenziato i suoi benefici. Il tè verde è diventato, quindi, negli ultimi tempi una bevanda quasi di moda, di cui si apprezzano le sue proprietà variegate. Delle controindicazioni del tè verde si parla meno spesso, ma è altrettanto importante conoscerle, soprattutto per evitare abusi in situazioni particolari.

    Iniziamo, comunque, elencando le tantissime proprietà benefiche del tè verde, tra cui le più conosciute, come le proprietà dimagranti, ma anche quelle meno note, come la capacità di proteggere la pelle dai raggi UV.

    E’ ormai noto che il tè verde ha proprietà antiossidanti, quindi combatte i radicali liberi e contrasta l’invecchiamento. Grazie all’azione di polifenoli e bioflavonoidi possiamo dire che è un toccasana per mantenere la pelle giovane, favorire la rigenerazione dei tessuti e contrastare i radicali liberi. Secondo una ricerca dell’Università di Tufts, la varietà di tè verde in grado di contrastare maggiormente l’invecchiamento sarebbe il tè macha, che grazie alla teanina contenuta, inoltre, sarebbe in grado anche di favorire il relax.

    Tante anche le proprietà riferite al sistema cardiovascolare: i polifenoli contenuti nel tè verde aiutano a proteggere il cuore e a combattere l’arteriosclerosi. Altra proprietà importantissima del tè verde è la capacità di combattere il colesterolo cattivo, ma anche di prevenirlo.

    Fra le proprietà del tè verde c’è anche la capacità di aiutar l’organismo a bruciare i grassi in eccesso. E’ da riconoscere al tè verde, infatti, anche un discreto effetto dimagrante, ecco perchè è consigliato nelle diete detox e alle persone in sovrappeso. Tutto ciò grazie alla teobromina, ma anche alle metilxantine, che aiutano ad accelerare il metabolismo. Ma non è finita qui: il tè verde aiuta anche a combattere la cellulite in modo naturale, grazie al suo leggero effetto diuretico, ideale per combattere la ritenzione idrica.

    Secondo qualche studio recente il tè verde avrebbe anche un ruolo nella prevenzione dei tumori, in particolare il cancro al seno. Le sue proprietà di elisir di lunga vita possono dirsi confermate. Basti pensare che in Giappone le donne che hanno un consumo di tè verde superiore alla media sono note per la loro longevità.

    Il tè verde può essere considerato anche un antinfiammatorio naturale, infatti la sua azione antinfiammatoria è garantita dai polifenoli.

    Oltre ad aiutarci a mantenere la pelle giovane, pare che il tè verde possa aiutarci a proteggere la pelle dagli effetti negativi dei raggi UV, grazie alle catechine contenute. A sostenerlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Pharmaceutical Development and Technology.

    Una notizia che rallegra tutti coloro che amano il sole e l’abbronzatura, ma che temono per le conseguenze nella propria pelle dopo esposizioni prolungate.

    Consumare il tè verde è, inoltre, molto consigliato durante la menopausa. Questo, in particolare, perchè il consumo di una tazza di tè verde al giorno, secondo una ricerca sull’American Journal of Clinical Nutrition, sarebbe in grado di aumentare la densità ossea e contrastare disturbi tipici come l’osteoporosi.

    I benefici del tè verde sono davvero molti, tanto da spingerci a consumarlo spesso, sia in estate nella sua versione fredda e dissetante, che in inverno, per il classico momento del tè pomeridiano o durante la colazione. Ma bisogna precisare anche che, per ottenere dei veri risultati sarebbe necessario consumare grandi quantità di te verde, circa mezzo litro al giorno. In ogni caso, anche consumarne una media di 3 o 4 tazze al giorno può di certo far bene. Infine, se abbinate il tè verde ad un regime dietetico, fate attenzione a non dolcificarlo con lo zucchero. L’ideale sarebbe berlo amaro, ma l’alternativa salutare potrebbe essere aggiungere un cucchiaino di miele.

    Sottolineate tutte le proprietà del tè verde è doveroso elencare anche le controindicazioni, che non tutti conoscono o che si conoscono sicuramente meno delle proprietà. Anzitutto il tè verde contiene teina e caffeina, due sostanze eccitanti che se assunte in modo esagerato, posso provocare come controindicazioni aritmia, pressione alta, insonnia ed irritabilità. Quindi non è consigliato un grande uso a chi soffre di ipertensione.
    Inoltre, bere tè verde in quantità davvero elevata, può avere come effetto collaterale un’eccessiva diuresi, che può anche arrivare a debilitare l’organismo.

    929

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI