Tenersi in forma: ecco i cibi finti amici della linea

da , il

    Tenersi in forma: ecco i cibi finti amici della linea

    Tra pochi mesi dovremo affrontare la prova costume. Quindi via a palestre, attività fisica all’aperto e a diete di ogni genere, dalla vegetariana, alla depurativa…la parola d’ordine è eliminare i classici cibi da evitare, come fritti, dolci, piatti elaborati. Ma dovete sapere che ci sono determinati cibi che apparentemente non fanno ingrassare, ma che spesso si presentano a tavola sotto forma di vere e proprie bombe caloriche. Non è facile riconoscergli e risultano insospettabili. Ecco che non ci capacitiamo come mai non riusciamo a buttare giù i chili di troppo nonostante siamo attente a tavola. Ecco cosa bisogna sapere su questi falsi amici della linea.

    INSALATA

    Una scelta tipica di chi sta a dieta. Piatto salutare, ricco di sali minerali e a calorie quasi zero. Inoltre è molto facile trovarla al bar nella pausa pranzo, quindi niente di più facile per rimanere in linea. Per colorarla e dargli più gusto si possono aggiungere le carote tagliuzzate, le cipolle rosse, i pomodori, i peperoni. Ma attenzione! Se oltre a olio e aceto ci si mettono pure il formaggio, il prosciutto a dadini, i crostini di pane (fritti e aromatizzati), il tonno all’olio d’oliva, magari accompagnando il tutto a un panino, allora tanto vale mangiarsi un piatto di pasta al pomodoro, è meno grassa e aiuta il bun umore.

    SUSHI ROLLS

    L’involucro fatto di alga è certamente low-cal. Il pesce fa bene. Ma state attente: molti tipi di rotoli hanno al loro interno salsine e formaggi cremosi. Dietetici? Purtroppo no. Per colpa di questi ingredienti si arriva a 500-600 calorie. Senza contare l’immancabile salsa di soia nella quale s’intingono queste esotiche delizie: è piena di sodio, colpevole della ritenzione idrica. Ed ecco che qui arriva la tanto agoniata cellulite.

    FRUTTA SECCA

    Si parliamo di frutta, quindi la prima associazione che facciamo è che sia sana e light. Ma invece è un falso amico della linea. La frutta secca ha otto volte più calorie di quella fresca, perché essendo disidratata ha una concentrazione di zuccheri più alta. Per farvi un esempio una ciotolina di uva ha 60 calorie, l’uva passa ne ha 460.

    CEREALI PER LA COLAZIONE

    Li vediamo sempre pubblicizzati come i migliori amici della linea. Ci raccontano che mangiandoli arriveremo preparatissime alla prova bikini e che diventeremo più belle. I cereali fanno molto bene e aiutano sicuramente a rimanere in forma. Quello che molti non sanno è che questi fiocchi di cereali confezionati contengono sia olio che zucchero, senza contare la frutta secca o le scaglie di cioccolato che molte versioni aggiungono. Una ciotola viaggia intorno alle 500 calorie.

    PRODOTTI DA FORNO ALLA CRUSCA

    La crusca fa benissimo, ed è una buona alleata per regolare l’intestino. Uno dei tanti modi per consumarla è mischiarla alla frutta, alle banane, alle mele, alle fragole. Ma una merendina o un muffin contengono anche zucchero e burro: alla fine dei conti le calorie sono le stesse di una normale fetta di torta. Quindi non fatevi ingannare solo dal fatto che il doce contenga crusca, questa non assorbe mica le calorie del dolce!

    CAFFELATTE

    Protagonista della nostra colazione. Ma attenzione se cretede che mettere del latte nel vostro caffè non aumenti le calorie della vostra colazione. Il latte fa benissimo perchè ricco di calcio, quindi non eliminatelo dalla vostra alimentazione. Ma considerate anche che due o tre tazze al giorno hanno la stessa quantità di grassi di un panetto di burro. Quindi utilizzate quello parzialmente scremato. Stesso discorso per lo yogurt, scegliete quello magro.

    PIADINA

    Il fatto che, a differenza del pane non abbia la mollica, e a differenza della focaccia dia l’idea di essere meno unta, la piadina ci illude di mangiare qualcosa di sostanzialmente innocuo. Falso. Con qualunque ingrediente decidiate di farcirla, non è uno spuntino leggero. Spesso poi si finisce per metterci più cose che in un semplice panino. Più maionese, per esempio, perché maggiore è la superficie spalmabile. Più crema alle nocciole o più marmellata, se siete amanti dei dolci. Inoltre la piadina contiene spesso strutto, quindi è molto più grassa di un semplice panino all’acqua.

    THE

    La stragrande maggioranza dei the in bottiglia contiene zucchero. Lo stesso vale per quelli solubili. Un discorso simile lo si può fare con quelle che vengono vendute come salutari tisane, ma il realtà sono bibite zuccherose. Vanno giù come l’acqua ma le calorie sono tutt’altro che zero. Non vi rendete nemmeno conto che mentre bevete, state assumento calorie in più. Inoltre queste bevande zuccherine tendono a scavare lo stomaco e aumentare la fame.

    GALLETTE DI RISO

    Uno spuntino light, senza grassi ma anche niente fibre e niente proteine. Queste gallette aggiungono solo e soltanto calorie ma nessun tipo di nutrimento. Sono pure quasi insapore quindi vi sentirete pure inappagate e tenderete a mangiarne di più. Meglio due crackers.

    HAMBURGER VEGETARIANO

    Se avete voglia di un bel panino stile hamburger ma non volete sentirvi troppo in colpa per la linea, sceglierete sicuro il vegetariano. Va benissimo, scelta saggia, ma attenzione. Il formaggio che normalmente si accompagna a questa sfiziosità spesso è accompagnato da qualche salsina, tipo ketchup e maionese….ed ecco che arriviamo a mille calorie senza accorgercene.

    SPREMUTA

    La frutta fa benissimo e non bisogna mai farla mancare durante la nostra giornata. Però a volte per motivi di tempo, o per la pigrizia di sbuciarla, scegliamo il succo. Possiamo variare tra mela, arancia, frutti rossi, frutti tropicali, pera, albicocca, pesca. Ma quante calorie ingeriamo? Due bicchieri contengono in media 55 grammi di carboidrati, ovvero l’equivalente di cinque fette di pane. Senza contare lo zucchero. Meglio un frutto fresco normale, datemi retta.

    PASTI PRONTI LIGHT

    Da cuocere al microonde, i piatti dietetici pronti in pochi minuti tendono ad avere un elevato contenuto di sodio per soddisfare il palato. A basso contenuto calorico, infatti, ricorrono al sale per rendere il gusto più ricco. Ciò significa che favoriscono la ritenzione idrica, che non significa aumento di massa grassa, ma trattenimento di acqua, ovvero gonfiore e buccia d’arancia. Inoltre sono pieni di conservanti…ok stare in linea, ma la salute viene prima di tutto.