Terapia tumore: un sopravvissuto su cinque al cancro soffre di dolore cronico

da , il

    Terapia tumore: un sopravvissuto su cinque al cancro soffre di dolore cronico

    Oltre il 40% dei sopravvissuti al tumore, a causa della terapia, soffre di forti dolori e più a rischio sarebbero le donne e le persone di colore. Questo il risultato del nuovo studio dei ricercatori del dipartimento sanitario dell’Università del Michigan: sono stati intervistati oltre 200 pazienti statunitensi che hanno sconfitto il cancro ed è stato scoperto che il 43% di essi soffriva di dolori dall’inizio della terapia del tumore; di questi, il 20% lamentava dolori cronici legati alla malattia a distanza di almeno due anni. Il dato significante è che tra i pazienti bianchi la fonte maggiore di dolore risiedeva nel post operatorio (56,3%), mentre tra quelli di colore era costituita dalla terapia del tumore (46,2%).

    In aggiunta, lo studio ha anche dimostrato come le donne soffrano di maggiori dolori, disabilità e depressione dopo la cura rispetto agli uomini.

    Le parole della Dr.ssa Carmen Green della University of Michigan in relazione alle ricerca sono state le seguenti: ‘In fin dei conti, la correlazione tra il cancro ed il dolore o tra il cancro ed il dolore cronico, successivo alla terapia, tra i sopravvissuti (specialmente le donne o le persone di colore) dimostra che c’è ancora molto da lavorare per migliorare l’assistenza ai pazienti ed assicurare loro le cure migliori.’

    Spesso sia i dottori che i pazienti sono spaventati dai possibili effetti collaterali dei farmaci antidolorifici, quindi preferiscono evitarli, nonostante esistano una serie di terapie per la cura del dolore da adottare in situazioni necessarie ed appropriate, al fine di migliorare il benessere dei pazienti.