Tiroide: una donna su due presenta noduli tiroidei

da , il

    Tiroide: una donna su due presenta noduli tiroidei

    Una volta sottoposte a ecografia tiroidea, la metà delle donne italiane scoprirebbe la presenza di noduli alla tiroide: è la stima emersa presso il Policlinico Gemelli di Roma in seguito a un incontro sulla tiroide, una delle malattie che più affligge il genere femminile negli ultimi anni.

    Si tratta di una percentuale molto elevata, ma solo in pochi casi siamo di fronte a noduli che devono essere trattati, chirurgicamente o con una terapia farmacologica, ha spiegato Aldo Pinchera, endocrinologo dell’università di Pisa.

    Il Policlinico Gemelli di Roma ha colto l’occasione offerta da un incontro sulla tiroide per affrontare le problematiche legate alla tiroide, una ghiandola decisiva per il metabolismo eppure spesso all’origine di molti disturbi, specialmente per il popolo femminile.

    Le indagini hannno mostrato che, se sottoposta ad esami specifici, una donna italiana su due presenta noduli alla tiroide.

    In realtà, come specificato dai medici, solo in alcuni casi si rende necessario un trattamento farmacologico o chirurgico, in una percentuale più bassa del 10%. ‘In questo caso lo specialista deve identificare i criteri per stabilire quali pazienti trattare’ ha proseguito Pinchera.

    Secondo gli esperti i noduli della tiroide non sono in aumento nella popolazione femminile: è in crescita il numero di esami diagnostici che permettono di rilevarli.

    I casi di ipotiroidismo o ipertiroidismo, legati a una disfuzione della tiroide, indicano, rispettivamente una scarsa secrezione degli ormoni tiroidei o, al contrario, un loro eccessivo rilascio. Talvolta necessitano di un trattamento farmacologico, ma soprattutto, essendo i problemi alla tiroide spesso legati a fattori di stress, saranno opportuni una meditazione e un cambiamento delle abitudini di vita che, senza che noi ce ne accorgessimo, hanno contribuito ad alimentare un malessere sempre più grande. Anche in gravidanza è opportuno prestare attenzione al funzionamento della tiroide.

    Secondo uno studio condotto da Pontecorvi la diffusione dell’ipotiroidismo in un campione femmile è dell’8%, mentre i casi di ipertiroidismo si attestano all’1%.