Tisana al carciofo: proprietà e preparazione

da , il

    Tisana al carciofo: proprietà e preparazione

    La tisana al carciofo ha diverse proprietà. La preparazione è molto semplice e può essere fatta anche in casa. Questa tisana, ovviamente, permette di sfruttare tutte le proprietà del carciofo, un ortaggio di origine mediterranea, noto fin dai tempi antichi per le sue proprietà diuretiche e depurative. Per questo la tisana al carciofo è utile, tra le altre cose, anche per favorire la diuresi e aiutare lo smaltimento di liquidi in eccesso. Ma, quali sono le altre proprietà di questo ortaggio e quindi della tisana al carciofo?

    Proprietà e benefici

    I carciofi hanno pochissime calorie, ma sono ricchi di fibre, calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio. Sono noti per il loro effetto diuretico e quindi sono consigliati anche per risolvere problemi di sovrappeso e cellulite. Inoltre, essi sono in grado di stimolare il fegato, calmare la tosse e contribuire alla purificazione il sangue. Si ricordano, ancora, la capacità di prevenire e dissolvere i calcoli renali e le proprietà anti colesterolo. A contribuire in tal senso una particolare sostanza, la cinarina, che riesce ad abbassare proprio i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Da non sottovalutare anche l’effetto disintossicante sull’organismo, anche rispetto a sostanze tossiche, come l’alcol. Tra le proprietà cosmetiche, infine, si ricorda quelle della varietà “bardana”, che ha un effetto depurativo sulla pelle, soprattutto se grassa e affetta da acne. Insomma, la tisana al finocchio è perfetta per dimagrire (perché diuretica) e per depurare e disintossicare l’organismo. Le proprietà e i benefici sono davvero tanti. Ma, come preparala?

    Preparazione

    Per preparare questa tisana, portate ad ebollizione 200 ml di acqua e aggiungete 25-30 grammi di foglie di carciofo, 25 grammi di finocchio, 15 grammi di radice di cicoria, e 10 grammi, rispettivamente, di foglie di menta piperita, di malva e di melissa. Una volta che il preparato avrà raggiunto nuovamente il punto di ebollizione, si dovrà spegnere il fuoco e lasciare in infusione per un quarto d’ora. A questo punto si può procedere al filtraggio e la tisana è pronta per essere assunta. Per dolcificare, aggiungete un cucchiaino di miele. In alternativa, portate ad ebollizione 500 ml di acqua con un cucchiaio di miele. Successivamente aggiungete solo le foglie essiccate di carciofo, dopo averle fatte a pezzettini. Quindi, fate bollire il composto per altri due minuti, per poi spegnere il fuoco. Lasciate riposare cinque minuti e poi filtrate.

    Controindicazioni

    Quali sono le possibili controindicazioni? Il carciofo è sconsigliato in caso di calcoli biliari, perché può aumentare il rischio di coliche biliari.

    Provate anche le proprietà della tisana di alloro e quelle della tisana al finocchio!