NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tonificare le braccia: gli esercizi da fare a casa

Tonificare le braccia: gli esercizi da fare a casa
da in Benessere, Fitness, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Tonificare le braccia: gli esercizi da fare a casa

    Avere braccia toniche e snelle è una necessità per le donne. Se non andate in palestra, non seguite corsi di fitness, non praticate yoga nè pilates…non disperatevi! Ci sono diverse soluzioni casalinghe che fanno per voi. Si possono raggiungere ottimi risultati con quattro esercizi da fare a casa che, se svolti regolarmente, sono in grado di modellare le parti delle braccia che si sono un po’ rilassate. Il fitness viene, quindi, in aiuto anche per questa parte del corpo che soprattutto in estate è in vista, complici top e abitini smanicati, che a volte possono diventare un problema se non si è a proprio agio. Ma se si ripetono con costanza questi esercizi facili, per lo più a corpo libero o con l’aiuto di pesetti fai-da-te, si potrà tornare ad avere braccia toniche e snelle da sfoggiare con orgoglio in spiaggia.

    Questi quattro esercizi rubano solamente 10 minuti e possono essere fatti tutti i giorni o a giorni alterni, per ottenere e mantenere braccia toniche e snelle. Vediamo nel dettaglio quali sono e cosa occorre.

    Il primo esercizio prevede l’uso di bottigliette da mezzo litro piene d’acqua, da utilizzare come piccoli pesi. Allargare, quindi, le braccia in posizione a croce e per 20 volte, sollevarle tese sopra la testa. 
Fare 3 serie da 20 ripetizioni e riposare 30 secondi tra una serie e l’altra.

    Il secondo esercizio si fa distesi sul fianco destro sopra un materassino da palestra. Tenere le ginocchia piegate e il braccio destro allungato lungo il corpo. Il braccio sinistro è piegato ad angolo e appoggiato sul fianco sinistro. In questa posizione prendere una bottiglietta d’acqua da mezzo litro e muovere soltanto l’avambraccio, con un movimento ad angolo che parte dal basso e va verso l’alto. Ripetere per 15 volte, poi cambiare lato. Quando si è più allenati si può aggiungere più peso.

    E’ possibile tonificare le braccia anche senza pesi. Basterà mettere i palmi delle mani davanti al viso in posizione di preghiera e spingerli tra loro, come se si provasse a schiacciare qualcosa. Stringere forte contando fino a 5 e poi rilassare, per poi ripetere per 20 volte. Per questo esercizio è sufficiente una sola serie.

    Il quarto esercizio utile per rendere le braccia belle e toniche non prevede l’uso di pesi o altro.

    Si tratta di un esercizio a corpo libero molto semplice: in piedi con le gambe leggermente divaricate a 10 cm circa dalla parete, mettersi con la schiena appoggiata al muro e con le braccia tese lungo il corpo. Il sedere e i palmi delle mani sono appoggiati al muro. Senza muovere i piedi, portare in avanti la schiena, il sedere e le braccia espirando, con gli addominali contratti, senza piegarsi in avanti e senza piegare le braccia. Poi appoggiarsi nuovamente contro la parete. Fare da 5 a 20 ripetizioni.

    Oltre a questi quattro esercizi, è importante ricordare che è possibile anche tonificare le braccia camminando. Per chi non ama fare attività fisica in palestra, una buona opzione è sempre quella della camminata. Camminare mezz’ora al giorno è un toccasana, e se aggiungiamo delle polsiere da 1 kg o 1,5 kg ai polsi, basterà muovere le braccia come si fa durante la corsa, per tonificare. Per rendere l’attività ancora più utile, e tonificare i bicipiti, è possibile anche fare delle flessioni dei gomiti, portando le mani verso le spalle con i palmi rivolti verso l’alto. Ripetere l’esercizio circa 30 volte.

    Altra possibilità interessante è quella di tonificare le braccia con l’aiuto di un elastico da fitness. Il primo passo è quello di bloccare l’elastico salendo su, al centro. Si procede, poi, tirando le estremità dell’elastico verso il corpo sia da un lato che dall’altro. Più l’elastico è corto e più sarà complicato svolgere l’esercizio. Può essere una buona idea, dunque, accorciare l’elastico man mano, arrotolandolo intorno alle mani, per livelli di difficoltà superiori.

    783

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereFitnessSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI