Tonsillectomia negli adulti: rischi, convalescenza e post operatorio

da , il

    Tonsillectomia negli adulti: rischi, convalescenza e post operatorio

    Tonsillectomia negli adulti: rischi, convalescenza e post operatorio, quali sono? La tonsillectomia non è altro che l’asportazione chirurgica delle tonsille. E’ possibile anche nei bambini, ma quali rischi comporta? E quanta convalescenza richiede questa operazione?

    Cosa fare prima dell’intervento

    Prima dell’intervento chirurgico di asportazione delle tonsille è consigliato: prestare attenzione al proprio stile di vita, tenere sotto controllo altri disturbi, avvisare il medico se si stanno assumendo dei farmaci e svolgere alcune formalità ospedaliere. Per quanto riguarda la prima raccomandazione, sarebbe necessario smettere di fumare, ma anche perdere peso in caso di obesità. I disturbi da attenzionare, invece, saranno valutati dai medici, che indagheranno il vostro stato di salute attuale e pregresso; avvisate il chirurgo soprattutto se avete problemi con la pressione del sangue, il cuore o i polmoni e considerate anche le malattie influenzali (in questi casi l’operazione è generalmente rimandata). Anche i farmaci che si assumono vanno segnalati scrupolosamente, compresa la pillola anticoncezionale. Inoltre, prima dell’operazione, dovrete compilare un modulo di consenso; prima di firmarlo, assicuratevi di aver compreso tutte le informazioni che vi sono state fornite per quanto riguarda i vostri problemi di salute, i trattamenti possibili e ogni potenziale rischio connesso all’intervento e al post operatorio.

    Come funziona l’intervento

    La tonsillectomia negli adulti viene generalmente praticata in anestesia locale. Dopo l’anestesia, il chirurgo asporta le tonsille e interrompe qualsiasi sanguinamento in atto. In questi casi si utilizza uno strumento speciale usato, sia per togliere le tonsille, che per fermare l’emorragia mediante il calore sui vasi sanguigni. Comunque, grazie all’anestesia generale o locale, l’intervento è totalmente indolore.

    Il post operatorio e le possibili complicazioni

    Cosa accade nel periodo post tonsillectomia? E possibile, dopo l’intervento, specie in caso di anestesia generale, che i vostri movimenti vi appaiano può rallentati, rendervi impacciati e smemorati per circa 24 ore. Molto probabilmente, soffrirete anche di mal di gola e avrete le mascelle un po’ rigide; per questo vi saranno somministrati degli antidolorifici. Dovrete evitare per un po’ i cibi solidi, ma dovreste essere in forma per lavorare circa10 giorni dopo l’operazione. Infine, per quanto riguarda le complicanze, oltre alle possibili infezioni, in questi casi c’è un piccolo rischio (per il 2-3 per cento dei casi) di sanguinamento dal luogo in cui le tonsille sono state rimosse. Si tratta, comunque, di problemi risolvibili in poco tempo. Nei bambini l’intervento e il post operatorio sono più o meno simili tuttavia è bene valutare prima quando e se asportare le tonsille.