Tristezza post sesso: colpisce una donna su tre

da , il

    Tristezza post sesso: colpisce una donna su tre

    Una recente ricerca dell’università australiana del Queensland e di quella dello Utah negli Stati Uniti tratta di un fenomeno davvero particolare che, secondo questi dati, colpirebbe almeno una donna su tre. Si tratta della cosiddetta tristezza post-rapporto o depressione post-coitum, anche se parlare di depressione in questo caso è comunque errato. Questa ‘tristezza’ si manifesta con una sensazione di ansia, tristezza e malinconia alla fine del rapporto sessuale. Questa sindrome può manifestarsi anche con crisi di pianto e non dipende assolutamente dall’esito del rapporto sessuale, più o meno appagante. Infatti, anche dopo l’orgasmo ed un rapporto sessuale soddisfacente la donna può essere colpita da questa tristezza che però dura solo pochi minuti a differenza di altri fenomeni depressivi come la depressione post parto.

    Secondo i dati dei ricercatori dell’università australiana del Queensland e di quella dello Utah negli Stati Uniti, che hanno condotto lo studio su oltre 200 giovani donne, il 32,9 per cento del campione intervistato ha dichiarato di aver sofferto nella vita sessuale adulta di sex blues, una o più volte. A differenza di quanto si potrebbe pensare ad essere colpite da questa ‘tristezza post sesso’ non sono soltanto le donne che hanno subito dei traumi o delle violenze sessuali ma, anche quelle che hanno una vita amorosa e sessuale appagante e felice.

    E’ proprio rispetto a questi casi che appare difficile dare una spiegazione a questo fenomeno. La ricerca, quindi, si apre ad una nuova frontiera e cioè cercare di capire le ragioni della sex blues, se esse siano da rintracciare in fattori di ordine biologico o solo ed esclusivamente in quelli di natura psicologica. E’ proprio questo l’obbiettivo che si pone adesso il professore australiano Schweitzer che ha guidato e seguito questo studio.